Lautaro Martinez: “O Barcellona o Inter, nient’altro”

A Barcellona, calcisticamente parlando, c’è ormai solo un nome a monopolizzare le prime pagine della stampa sportiva, quello di Lautaro Martinez. Il prescelto, l’elegido. Da Messi, ovviamente. Ogni giorno una pagina nuova del romanzo di mercato 2020: il tema è chiaro, i particolari arricchiscono la trama. Oggi il Mundo Deportivo riporta quello che sarebbe l’aut aut dell’argentino, il messaggio recapitato dal Toro alla dirigenza nerazzurra: o vado al Barcellona oppure resto all’Inter. Altre ipotesi non sono contemplete (non sarebbero contemplate, meglio): quindi niente Psg e niente City.

Tradotta, almeno in quella che è la declinazione catalana, la volontà di Lautaro sarebbe chiara: se il Barcellona paga la clausola me ne vado in Spagna, se non la paga accordatevi sul prezzo e sulle contropartite e se non travate l’accordo rivediamo la mia situazione, resto qui, non voglio altri club, ma le condizioni vanno riviste. Quelle economiche si intende.

D’altra parte, sostiene sempre il Mundo Deportivo che riporta una intervista dello stesso Lautaro del 2017 (quando ancora militava nel Racing), le passioni del Toro sono sempre state chiare: la Liga come campionato preferito, Messi come idolo (più di Maradona) e il Barcellona come squadra europea del cuore. Nulla di nuovo, a dire il vero, solo che poi al momento del passaggio dall’Argentina all’Europa la spuntò l’Inter, anche grazie al lavoro di Milito.