L’Ag. De Boer: “Inter, tante cose non hanno funzionato. Alcuni giocatori si sentivano delle superstar”

Nel corso della lunga intervista concessa in esclusiva ai microfoni di Tuttomercatoweb, ​Guido Albers, agente di Frank de Boer, ha provato a spiegare i motivi per i quali il suo assistito non ha avuto fortuna nella sua breve ma intensa esperienza all’Inter: “Non ha avuto il tempo necessario per poter lavorare.

Tutti sapevano che sarebbe servito tanto lavoro per inserire un certo tipo di idee, ma ripeto: Frank non ha avuto la possibilità di poter portare avanti un certo tipo di progetto. L’Inter è un top club, tutto è fantastico e nessuno può metterlo in dubbio – ha continuato il manager del tecnico olandese -. Ma ripeto: al mister sarebbe servito molto più tempo. In ogni caso lui ricorda l’esperienza, seppur breve, di Milano con piacere.

Purtroppo ci sono più cose che non hanno funzionato. L’atteggiamento di alcuni calciatori non è stato dei migliori. Alcuni si credevano delle superstar. Inoltre Frank aveva in mente un certo tipo di squadra, la rosa era troppo numerosa e in estate sarebbero servite delle cessioni. Questo non è stato fatto, poi alcuni dei giocatori in esubero sono andati via dopo il suo addio. E penso, per esempio, a Felipe Melo”.

FONTEfcinternews.it