La sfida di Guarin: rimanere all’Inter con la benedizione di Mancini. In Turchia…

Come Shaqiri, ma per motivi completamente diversi, anche Guarin non sarà a disposizione per la gara di domani contro il Bayern Monaco. Il colombiano sta recuperando dallo stiramento al retto femorale destro ma, nonostante ieri abbia forzato scattando tra i paletti sotto la pioggia per mettere “benzina” nelle gambe, è possibile che Mancini decida di preservarlo per la gara del 25 contro il Milan.

Va aggiunto, che il Mancio, considera Guarin molto importante per la sua Inter, prova ne sia il fatto che, nella passata stagione lo ha quasi sempre messo tra i titolari. Ora però, con l’arrivo di Kondogbia, Guarin dovrà guardarsi più dalla concorrenza di Brozovic, in teoria favorito per un posto nell’undici base, che dalle voci di mercato. Perché dalla Turchia non smettono di sostenere che il numero 13 nerazzurro sia nel mirino del Galatasaray e del Fenerbahce. Il centrocampista di Puerto Boyacá, però, non è interessato a un trasferimento sul Bosforo e suda per giocare la prima amichevole della sua stagione. Oggi è prevista una doppia seduta: Fredy spera di essere sempre in gruppo, per potersi mettere alle spalle una volta per tutte quella fitta alla coscia destra che gli ha fatto perdere la Coppa America.