Riportare i tifosi allo stadio. È questa la priorità del calcio italiano nei prossimi mesi. Tornare a sentire il tifo, il brusio, i fischi. Dare nuova vita al calcio italiano.
Intervenuto a ‘La Politica nel pallone’ su ‘GR Parlamento’, l’Amministratore Delegato della Lega Serie A Luigi De Siervo ha confermato il piano per tornare a ripopolare gli impianti il prima possibile.

“Siamo pronti a studiare insieme al ministro Spadafora e al governo una modalità per far tornare allo stadio almeno chi riceve il vaccino”.

Dietro la necessità, ovviamente, un danno economico che continua ad allargarsi a macchia d’olio giorno dopo giorno, in un periodo complicato per tutta l’economia mondiale.

“Il danno economico finora è intono ai 700 milioni, ma rischia di aumentare. Per scaramaniza non l’abbiamo calcolato, ma se gli stadi dovessero rimanere chiusi fino a fine stagione il danno supererebbe 1,2 miliardi di euro”.