La panchina di Montella è in bilico: il nuovo Milan pensa a Mancini da giugno!

Il Milan cinese è già nel futuro e così, mentre Galliani nonostante i recenti risultati rassicura Montella, Fassone e Mirabelli programmano la prossima stagione pensando a un nome diverso da quello dell’attuale tecnico rossonero.

Secondo quanto riporta ‘Il Corriere dello Sport’, infatti, i due dirigenti in pectore della nuova proprietà vedrebbero Montella come un uomo di fiducia di Galliani e dunque preferirebbero lavorare con un loro pupillo.

Il sogno dei due in tal senso sarebbe Roberto Mancini, tecnico col quale entrambi hanno collaborato ai tempi dell’Inter instaurando un ottimo feeling.
Mancini inoltre sarebbe utilissimo al nuovo Milan anche in sede di mercato dato che, proprio come dimostrato in nerazzurro, è capace di agire quasi come un manager all’inglese intervenendo direttamente per convincere i giocatori a seguirlo.

In ogni caso resta da capire l’eventuale reazione del pubblico rossonero nel vedere approdare sulla panchina del Milan l’allenatore jesino che, come detto, andrebbe a completare un trio tutto ex interista con Fassone e Mirabelli.

Senza contare che c’è da verificare anche la disponibilità dello stesso Mancini ad accettare l’incarico considerato che al momento l’ex tecnico nerazzurro non ha ancora ricevuto alcuna proposta dal Milan e sembrebbe tentato da un ritorno in Premier da dove, nelle ultime ore, ci sarebbe stato un sondaggio del West Ham.

La sensazione, insomma, è che quella di Mancini al Milan sia più che altro un’ipotesi di lavoro per la nuova dirigenza. La cosa certa è che, almeno fino a giugno, il posto di Montella non è assolutamente a rischio.

FONTEgoal.com