Domenica si chiude il campionato, poi l’Inter continuerà a pensare e a parlare con Milan Skriniar. L’obiettivo è rinnovare il contratto del difensore e allontanare le sirene che arrivano dall’Inghilterra. “L’Inter stavolta ha fretta di trovare una soluzione per blindare una delle colonne del muro arretrato, per evitare di rivivere il lungo tira e molla che ha caratterizzato questa stagione, con tanti rinnovi dei big in agenda e la necessità di mantenere solida l’ossatura della squadra di Inzaghi”, sottolinea la Gazzetta dello Sport.

“Con Skriniar non c’è alcun timore, ma è il tempo a mettere pressione all’Inter, con quel contratto in scadenza nel 2023 che deve essere al più presto rinnovato, con logico adeguamento. Del resto, Manchester United, Chelsea e Tottenham sarebbero pronte a fare ponti d’oro pur di mettere le mani sullo slovacco, che comunque fino ad oggi non ha mai mostrato segni di strani mal di pancia. Skriniar guadagna ora 3,5 milioni netti a stagione, il nuovo accordo potrebbe essere esteso fino al 2027, con un ingaggio in stile Barella: base di partenza da 4,5 milioni più bonus, con un contratto che negli anni a seguire supererà quota 5 milioni”.

FONTEfcinter1908.it