La linea Mancini: “Un’italiana agli ottavi, così l’Inter viaggia meno”

L’Inter supera il Celtic e vola agli ottavi di Europa League, contribuendo allo strepitoso ‘en-plein’ di squadre nostrane ancora presenti nella competizione. Tra le ‘magnifiche’ 5 ci sono anche i nerazzurri, ma adesso Roberto Mancini spera nel ‘derby’.

Il tecnico jesino, dopo il successo di misura sugli scozzesi, ha confidato la propria preferenza sul sorteggio in programma alle 13 a Nyon: “Contro un’italiana agli ottavi? Perché no, così avremo una trasferta meno lunga rispetto al solito”.

All’Inter un incrocio con una connazionale capitò già nel 2004/2005, quando l’urna le regalò addirittura il Milan: erano i quarti di Champions, la spuntarono i ‘cugini’.

Motivi logistici alla base del pensiero espresso dal ‘Mancio’, al quale fa da contraltare la rabbia del tecnico biancoverde Ronny Deila: “L’arbitro ha sbagliato, non è stata una serata positiva per lui. L’espulsione è stata leggera, immeritata. In 11 contro 11 non so come sarebbe finita”. Intanto, agli ottavi ci vanno Icardi e soci.

FONTEgoal.com