La FIGC conferma tutto: “Adesso siamo noi a chiedere i danni alla Juventus”

Dopo l’indiscrezione uscita qualche giorno fa, adesso è quasi ufficiale. La FIGC è pronta a ‘dichiarare guerra alla Juventus’. Non ci sarà infatti nessuna soluzione pacifica fra le due parti, in merito alla richiesta avanzata dal club bianconero nel novembre 2011 riguardo a quanto accaduto nel 2006 con le note vicende di Calciopoli.

A portare il tutto alla luce del sole è l’avvocato della Federazione e di Carlo Tavecchio, Luigi Medugno, che dichiara al ‘Corriere dello Sport’: “La Federazione Italiana Giuoco Calcio non teme l’azione proposta al Tar dalla Juventus e la richiesta multimilionaria di danni. Anzi. Il fatto nuovo è che la Figc sta valutando un’iniziativa in chiave offensiva nei confronti della Juventus stessa. Siamo noi ora a chiedere i danni”.

Parole che non lasciano dubbi e che Medugno poi rincara: “Siamo prontissimi a proporre noi un’azione di richiesta risarcitoria, vista l’ultima sentenza della Cassazione – prosegue l’avvocato – Dalle motivazioni risulta ben chiara la condotta che ha tenuto Giraudo e la sua ingerenza nella composizione delle griglie arbitrali. Siamo noi quindi che passiamo alla valutazione di come affrontare la richiesta di danni”.

Fra Agnelli e Tavecchio non corre buon sangue, ormai è noto. Ma le parole dell’avvocato Medugno sono destinate ancora di più ad inasprire il rapporto: “Per quanto ci riguarda l’atteggiamento della Juventus è una lite temeraria – conclude l’avvocato – La loro azione non può trovare nessun tipo di accoglimento”.