La cessione di Kovacic divide i tifosi

Ha fatto bene l’Inter a vendere Kovacic per una cifra vicina ai 40 milioni?

Questa è la domanda che da ieri milioni di tifosi si pongono sui forum e nei vari gruppi della Beneamata.

In realtà la maggioranza dei nerazzurri sembra avere le idee chiare: ricevere cosi tanti soldi per un giocatore dall’enorme potenziale ma terribilmente discontinuo e che ancora non è riuscito a dimostrare pienamente il suo valore sono un affare da non poter rifiutare.

Tuttavia non tutti la pensano cosi. Una fitta schiera di tifosi, seppur in minoranza, è convinta di aver assistito all’ennesimo affare “alla Pirlo”: vendere ad un altro club un giocatore che potrà dominare i campi di tutta Europa per i prossimi 10 anni.

Anche la leggenda Luis Suarez è tra le voci più critiche:”Il paragone con Pirlo ci sta: anche Andrea fu ceduto senza avere la pazienza di aspettare che maturasse e poi è diventato il giocatore che sappiamo.”

La lista di affari che si sono rivelati controproducenti in casa Inter è abbastanza lunga: dalla cessione di Seedorf a quella di Roberto Carlos, passando per quelle di Couthino e dell’ex pallone d’oro Fabio Cannavaro.

Il dubbio rimane e solo il tempo potrà chiarire se la cessione del centrocampista croato è stata una giusta mossa di mercato, con buona pace di quei tifosi che nei giorni scorsi hanno lanciato sui social l’hashtag #savekovacic.