Kovacic: “#SaveKovacic? Ringrazio i tifosi. Il mio futuro è a Milano”

Mateo Kovacic
Mateo Kovacic

“Pentito di essere arrivato all’Inter? “Ma neanche per un attimo”. Parola di Mateo Kovacic. Il centrocampista croato all’Inter sta bene nonostante non venga impiegato con continuità. Al giornale croato Jutarnji ha raccontato: “A Milano sto lavorando sodo per raggiungere il livello che è di gradimento al mister, alla società e ai tifosi. Il calcio italiano non è semplice da giocare, per me però è una scuola, ti insegna la perfezione tattica e certi automatismi, ti insegna ad essere professionale, ti dà esperienza come calciatore e come persona. Forse non gioco quanto vorrei, ma credo arriverà il mio momento”.

I TIFOSI HANNO ESPOSTO UNO STRISCIONE PER SOLLECITARE IL TUO IMPIEGO. COSA NE PENSI?

“Non ho visto lo striscione (‘Mazzarri almeno in partitella fallo giocare: #SaveKovacic) Sono contento del loro sostegno e non posso che ringraziarli. Quanto al mister è lui che decide e che sceglie, lui vuole il meglio per la squadra, ha una sua visione ed è quella che sta portando cose positive. Per quanto mi riguarda devo solo lavorare ogni giorno e dimostrare di poter essere titolare, parla solo il campo, non c’entrano i giornali”.

CHE RAPPORTO HAI CON MAZZARRI? PARLATE? PRIMA DEL BOLOGNA SEI STATO IN PANCHINA PER DUE PARTITE CONSECUTIVE…

“C’è un buon rapporto con l’allenatore. Più volte mi ha invitato a parlare di cosa devo fare per migliorare, di come farlo e anche di cosa si aspetta da me. Mi tratta in maniera equa, aperta e so che vuole che io migliori. Contro il Bologna ho giocato 40 minuti e mi ha elogiato per come ho giocato, mi ha detto che ho fatto bene e che ho fatto quello che mi ha chiesto e io probabilmente potrei avere una chance con la Samp”.

IN COSA TI SENTI MIGLIORATO DA QUANDO SEI ARRIVATO ALL’INTER?

Credo di essere migliorato anche fisicamente, credo di essere più forte, sto cercando di migliorare anche nella fase difensiva e lavoro ancora per migliorare.

L’ARRIVO DI HERNANES HA FRENATO LA TUA EVOLUZIONE?

“Ma no. E’ un grande calciatore e più ce ne sono e meglio è per la squadra. La concorrenza è la benvenuta. Hernanes è un ragazzo fantastico, andiamo d’accordo e mi piace un sacco giocare con lui“.

Fonte: fcinter1908.it