Karamoh non si muove e per lui garantisce Spalletti!

Da esubero di cui disfarsi a risorsa a cui attingere nei momenti difficili. Per Yann Karamoh la vita è cambiata in poche ore. Nell’ultimo giorno di calciomercato sembrava tutto fatto per il suo passaggio al Parma, c’era un quasi-accordo e ormai si era deciso di mandarlo via per fare esperienza e tornare a Milano più forte di prima. Ma poi, come spesso accade nei giorni clou del calciomercato, la trattativa si è ribaltata ed è saltato tutto. A quel punto non c’era più modo né tempo per definire altre soluzioni, e allora si è optato per la più semplice di tutte. Restare all’Inter, far parte della rosa e giocarsi le sue carte. In fondo, in quanto classe ’98, Karamoh è under e non occupa neppure un posto in lista, quindi non è stato neppure così complicato per Spalletti ritagliargli un posto nella rosa nerazzurra. E ora questa sua permanenza inizia ad avere un senso. Sassuolo-Inter, nerazzurri in svantaggio e situazione piuttosto intricata. Chi sceglie mister Spalletti negli ultimi minuti per tentare il tutto per tutto? Proprio lui, il giovane Yann.

In realtà la possibilità di cederlo ci sarebbe ancora, e anzi potrebbe essere l’occasione per un ritorno a casa. Il mercato francese è ancora aperto e Karamoh potrebbe andare in prestito in qualche medio-piccola transalpina per trovare importanza e minutaggio, ma ormai il dado è tratto, o almeno sembra esserlo. Il calciomercato Inter punterà su di lui, magari non da titolare ma sicuramente da risorsa preziosa, a partita in corso, per provare a “spaccare” partite che non trovano sbocchi.

Yann Karamoh
Yann Karamoh

La verve di Karamoh, il suo passo irresistibile, le sue sortite spettacolari: tutto ciò sarà utile a Spalletti in momenti complicati, contro squadre che stanno difendendo con le unghie e con i denti un risultato acquisito. In questo momento l’Inter è un cantiere aperto, Spalletti sta sperimentando per trovare la giusta quadratura del cerchio, fra 4-2-3-1 “classico” e un modulo magari con due punte, per esaltare la coppia Icardi-Lautaro. In ogni caso Karamoh non ha certo un posto garantito, ma sarà sempre lì, pronto ad intervenire quando il muro sembra insormontabile. La freschezza dell’età e la forza di un talento fuori dal comune. Così si passa in un attimo da cedibile a importante.