Juventus-Inter: precedenti, statistiche e ultime dalle sedi sul derby d’Italia

Abbassatisi i riflettori sul calciomercato, le attenzioni tornano al calcio giocato, in particolar modo ad una delle sfide più sentite della stagione, che domani sera conoscerà il suo ‘episodio’ numero 162: il derby d’Italia tra Juventus e Inter.

PRECEDENTI – Finora la storia di questa supersfida ha sorriso maggiormente ai bianconeri, con 76 vittorie, 40 pareggi e 45 sconfitte. I nerazzurri, negli ultimi sette scontri diretti, hanno avuto la meglio solo una volta sui propri rivali (l’1-3 di Torino dello scorso novembre 2012 ha interrotto la striscia d’imbattibilità in campionato della Juventus targata Antonio Conte).
Il risultato più ricorrente in campionato è l’1-0 per la Juventus (20 volte in totale), mentre sono 16 gli incontri terminati a reti inviolate (l’ultimo 0-0 risale all’ottobre 2010).
Negli 80 precedenti giocati a Torino, l’Inter ha avuto la meglio in 11 occasioni, a fronte dei 55 successi della Juventus.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE ALLA SUPERSFIDA – Le compagini di Conte e Mazzarri arrivano al match in situazioni diametralmente opposte. La Juventus ha interrotto contro la Lazio la striscia di 12 vittorie consecutive in campionato e non perde in casa da 19 turni (ultima sconfitta tra le proprie mura contro la Sampdoria nel gennaio 2013, da allora 17 vittorie e 2 pareggi). I campioni d’Italia in carica sono gli unici ad aver vinto finora tutte gare casalinge (30 punti in 10 match). La squadra di Mazzarri ha invece ottenuto solo un successo negli ultimi nove match di Serie A (5 pareggi e 3 sconfitte), mentre in trasferta ha ottenuto solo un successo nelle ultime otto sfide.

ULTIME DALLE SEDI – Con l’eccezione dello squalificato Buffon (esplulso contro la Lazio), la Juventus presenterà l’undici titolare: in porta ci sarà Storari, mentre in difesa rientrerà Chiellini al fianco di Bonucci e Barzagli. A centrocampo riprenderà il suo posto Andrea Pirlo, mentre davanti verrà riproposta la coppia ormai collaudata Tevez-Llorente. Incerta la disponibilità di Quagliarella, che ieri ha interrotto l’allenamento per influenza.

Sul fronte nerazzurro, Mazzarri dovrà fare a meno in mezzo al campo dell’infortunato Cambiasso, che dovrebbe restare ai box per circa quattro settimane a causa di uno stiramento alla coscia sinistra rimediato nell’ultimo match di campionato contro il Catania. Nel 3-5-1-1 è certa la riproposizione del trio difensivo Campagnaro-Rolando-Juan Jesus. Le corsie esterne saranno presidiate da Jonathan e Nagatomo, mentre i dubbi maggiori riguardano il centrocampo e l’impiego di Guarin, al centro di numerose voci di mercato in questi giorni. Davanti unica punta Palacio, supportato dalla fantasia di Ricky Alvarez.

PROBABILI FORMAZIONI:

JUVENTUS (3-5-2): Storari, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah, Tevez, Llorente. All. Conte

INTER (3-5-1-1): Handanovic, Campagnaro, Rolando, Juan Jesus, Jonathan, Kuzmanovic, Kovacic, Taider, Nagatomo, R.Alvarez, Palacio. All. Mazzarri

Fonte: europacalcio.it