Juventus-Inter: inizia il countdown!

Manca poco all’inizio di una delle gare più difficili del campionato, domenica sera l’Inter di Mazzarri affronterà la Juventus di Antonio Conte.

Una partita che ha la stessa importanza di un derby, anzi per alcuni di noi è ancora più sentita, dato che la costante che caratterizza la maggior parte degli interisti è, oltre l’amore incondizionato per la propria squadra, l’odio innato nei confronti della Juve.

Gli ostacoli sono davvero tanti, andremo a confrontarci con i primi in classifica, e lo faremo allo Juventus Stadium.

L’ultima volta che abbiamo giocato in casa del nemico, se pur avevamo una squadra non al massimo della brillantezza, siamo riusciti a compiere “l’impresa“, era poco più di un anno fa, il 3 Novembre 2012, e l’Inter allora guidata da Andrea Stramaccioni, riuscì a battere con due gol di scarto i bianconeri, la partita terminò 3-1. Fu una vittoria importante, non solo per il fantastico risultato ottenuto, ma anche perchè riuscimmo a bloccare l’imbattibilità che la Juve deteneva da ben 49 partite. Fu un’impresa degna di una “pazza Inter“.

Le polemiche sorte negli ultimi giorni per il caso Vucinic-Guarin, non hanno fatto altro che far schizzare a livelli massimi una rivalità già ben assodata, e questo non solo tra le tifoserie, ma anche tra le due società, che tramite conferenze stampa e comunicati, si son “punzecchiate” per bene.

L’ottimismo non è ciò che più dilaga in questo periodo, ma ognuno di noi, anche se non lo ammette ad alta voce, vorrebbe domenica sera, dimenticare per un attimo le difficoltà della squadra, il periodo di crisi e il calciomercato, e vedere un’Inter carica, aggressiva, all’altezza del suo nome, giocatori che onorano la maglia, e che nonostante tutto sono ancora in grado di farci sognare.

Che tutto questo sia solo utopia o meno, lo scopriremo tra quattro giorni.

Forza ragazzi!