Juventus-Inter (1-3) | Pagelle Bauscia

  • 7,5HandanovicBatmanovicSull’1-0 parata strepitosa su Marchisio, determinante su Vidal e Pirlo. Sempre sicuro nelle uscite.BALUARDO
  • 7RanocchiaRanaContiene con sicurezza la velocità di Giovinco. Guida la difesa con determinazione. CONVINTO
  • 7SamuelThe WallVucinic gli crea qualche grattacapo, mentre Bendter non gli fa nemmeno il solletico. CUSTODE
  • 7Juan JesusSan GiuànDalle sue parti non passa nessuno e anche nell’occasione del gol Juventino era salito con i tempi giusti.CAPOSALDO
  • 7,5ZanettiEl TraktorVince nettamente il confronto di corsa contro il più giovane Asomah. Vera anima della squadra.CONDOTTIERO
  • 7,5CambiassoCuchuIl vero padrone del centrocampo. Fa girare palla con facilità e non sbaglia un intervento in contenimento. DOMINATORE
  • 6,5GarganoEl MotaCon il suo passaggio azzardato a pochi minuti dalla fine ha fatto venire i brividi ai propri tifosi. Questo rimane l’unico errore della partita. Corre per tutta la gara. DINAMICO
  • 7,5NagatomoBomba NagatomicaBravo e lucido in occasione dell’assist del terzo gol. Domina la sua fascia annullando prima Liechsteiner e poi Caceres.ATOMICO
  • 6,5CassanoFantAntonioNon ha la forma dei primi mesi ma da una sua invenzione su punizione nasce l’azione del rigore. INTUITIVO
  • 9MilitoEl PrincipeSerata perfetta. Realizza una doppietta, difende palla facendo salire la squadra e si conquista tanti falli preziosi. TOP PLAYER
  • 8PalacioEl TrenzaLotta su ogni pallone, imprendibile in contropiede, segna il gol della sicurezza e si sacrifica su Pirlo. PERFETTO
  • 7,5GuarinGiaguaroHa un impatto sulla partita devastante. Dai suoi piedi nascono i gol che danno la vittoria ai suoi. FONDAMENTALE
  • 6MundigaySpaccalegnaAnche lui utile alla causa. Entra per dare maggiore sostanza al centrocampo negli ultimi minuti per contenere l’assedio bianconero. CORPOREO
  • 10StramaccioniStramaSupera a pieni voti la prova del fuoco. Con personalità e senza paura si presenta con il tridente ma la cosa più importante e che tutti i giocatori in campo sanno bene quello che fare. Ed anche con i cambi vince nettamente il confronto con Conte. SENSAZIONALE