Juve terrorizzata, Marotta chiama Pirlo: vero che non vai all’Inter? La risposta…

La notizia del possibile passaggio, a gennaio, di Andrea Pirlo all’Inter è stata accolta non benissimo dal mondo Juve. I tifosi sembrano viverlo come un tradimento ma, secondo Tuttosport, “va detto che anche in società la notizia ha fatto inarcare qualche sopracciglio. Più o meno per le stesse ragioni. I dirigenti erano andati incontro al regista, “abbuonandogli” l’ultimo anno di contratti e consentendogli così un trasferimento negli Stati Uniti decisamente più agevole (non lo sarebbe stato se la Juventus avesse chiesto, come suo diritto, il pagamento del cartellino di Pirlo).

Ma anche Agnelli e Marotta avevano operato la scelta in virtù della riconoscenza verso Pirlo e della scelta non concorrenziale. Vederselo arrivare in Serie A e, per di più all’Inter, susciterebbe qualche prurito anche in Corso Galileo Ferraris.

Tant’è che qualche telefonata per capire la situazione è partita e qualche risposta (rassicurante) è arrivata. In questi casi usare concetti come “sicuro” o “certo” è più vietato che fumarsi un sigaro in un reparto maternità, ma diciamo che i vertici bianconeri sono ragionevolmente tranquilli sul fatto che Pirlo prosegua la sua avventura americana senza interruzioni nerazzurre”