Juan Jesus: ”Penso a far bene col club non al mondiale, Samuel è la mia guida”

Il difensore brasiliano si confessa ad InterChannel

Ospite settimanale del programma DriveInter il difensore brasiliano nerazzurro Juan Jesus parla della sua intera esperienza con l’Inter, dal suo arrivo fino all’attuale momento, queste le parole del numero 5 interista:”Cresco e miglioro di gara in gara, rispetto a due anni fa ho imparato la lingua e tatticamente sono un altro giocatore. Vivo la mia quotidianità in un ambiente straordinario, per me sono tutti importanti, dal presidente alla cuoca, lo è stato anche Stramaccioni che mi ha lanciato e dato fiducia ed ora Mazzarri con cui sono migliorato tanto, tra i compagni vado d’accordo con tutti in modo particolare con Wallace e Palacio con cui scherziamo sempre. Giocare nell’Inter comporta più responsabilità rispetto a farlo da altre parti, Samuel a noi giovani lo ricorda sempre stimolandoci in ogni allenamento, l’anno scorso nonostante i risultati della squadra è stato positivo per me in quanto il primo da titolare in nerazzurro, quest’anno la pressione è ancora maggiore. Col mister mi trovo molto bene, a lui come a me piace lavorare tanto, il ritiro di Pinzolo è stato duro ma allo stesso tempo importante, lavoravamo in salita e per tante ore al giorno, i risultati si stanno vedendo, siamo una squadra forte e ben allenata, non ci poniamo traguardi adesso, vedremo alla fine che risultato saremo riusciti ad ottenere. Al Mondiale al momento non ci penso, devo far bene col club, e l’unica via per arrivarci, se il ct non mi chiamerà vorrà dire che dovrò impegnarmi ancora di più per conquistare la nazionale”.

 

Fonte: europacalcio.it