Juan Jesus e Icardi out… Ranocchia e Jonathan ok

La convincente vittoria centrata al ‘Friuli’ contro l’Udinese rischia di lasciare una pesante eredità a mister Mazzarri, già alle prese con l’emergenza attacco e ora preoccupato dalla moria di difensori. Ben tre gli infortuni muscolari patiti domenica pomeriggio dai giocatori dell’Inter.

Mazzarri però a fine partita ha tranquillizzato il mondo nerazzurro, sfoderando ottimisto per un pronto recupero di tutti gli acciaccati. Un semplice affaticamento muscolare quello accusato da Jonathan, crampi e nulla più per Ranocchia. E anche su Samuel, uscito durante il primo tempo, le sensazioni sono positive.

Unica macchia sulla festa friulana sembra dunque quella di Juan Jesus, che al 91′, con il risultato ampiamente acquisito, ritarda la battuta di una punizione obbligando il signor Massa ad estrarre un giallo pesantissimo. Il brasiliano, diffidato, salterà infatti il match contro il Livorno.

“A Juan l’ho detto subito, ha fatto una grossa ingenuità. A volte ne commettiamo ancora, soprattutto nelle cose più facili. Quelle che ti insegnano nelle scuole calcio. Prima o poi un giallo doveva arrivare, ma lui non poteva scegliere un momento peggiore”, ha ammesso Mazzarri.

Mazzarri che ora spera di recuperare anche il lungodegente Campagnaro. Nonostante il difensore ex Napoli non calchi un campo di calcio dallo scorso 26 settembre, puntuale è arrivata la convocazione dell’Argentina per il doppio test contro Ecuador e Bosnia. L’idea dunque è quella di risparmiare il giocatore anche sabato prossimo, in modo da potergli evitare il lungo viaggio con l’Albiceleste

“L’Argentina ha il diritto di convocare qualsiasi calciatore, al di là delle condizioni fisiche. Considerando quelle di Hugo, penso che il buon senso dovrebbe portare sia loro sia il ragazzo a capire che se non giochi da sei gare, al 100% non può essere”, ha sottolineato il direttore sportivo nerazzurro Ausilio.

Infine, pessime notizie per l’Inter arrivano dal fronte Icardi. L’attaccante infatti già giovedì prossimo finirà sotto i ferri per risolvere un’ernia inguinale che lo affligge ormai da settimane. Brutta tegola per un reparto offensivo ridotto già ai minimi termini.

Fonte: goal.com