Juan, cento volte Inter: “Puro amore per questa maglia, e San Siro è come casa mia.”

Attraverso la propria pagina ufficiale su Facebook, Juan Jesus ha voluto esprimere la propria gioia per il traguardo delle 100 presenze raggiunte con la maglia dell’Inter. Ecco il testo del messaggio rivolto ai suoi fans dal difensore brasiliano, prelevato nel 2012 dall’Internacional de Porto Alegre:

Buon pomeriggio!
Oggi é un giorno speciale…

Volevo per prima cosa ringraziare Dio per l’opportunità e per la vita che mi ha dato oggi.
Sono passati 3 anni dal mio arrivo al F.C Internazionale, e vorrei ringraziare tutti gli amici che mi hanno aiutato lungo questa strada, gli allenatori che sono passati e l’allenatore che oggi continua a darmi l’opportunità di crescere e conquistare tanti altri obiettivi nella mia carriera.

Sono stati 3 anni di goie, tristezze e tante lotte, ma credo che tutto mi sia servito come palestra di vita.

Ringrazio mia moglie C. Jesus per avermi aiutato nei momenti in cui sono stato giù: solo lei sa quello che ho passato quando mi sono fatto male al ginocchio, ma grazie a Dio l’ho sempre avuta al mio fianco, sostenendomi sempre, giorno dopo giorno.

Ringrazio la mia famiglia per essermi sempre stata vicino… Mia madre, mio padre, i miei fratelli Barbara e Ramon… Siete molto importanti per me e sapete quanto ho lottato per arrivare fino a qui.

Grazie al mio Procuratore, Agente e carissimo amico Roberto Calenda per avermi concesso l’opportunità di giocare in uno dei più grandi e importanti club del mondo… La mia amata INTER.

Oggi sono riuscito a realizzare un sogno: giocare in uno degli stadi che hanno fatto la storia del calcio. Ci tengo a “San Siro” come se fosse la mia casa. Ogni volta che entro in campo e sento l’erba sotto i miei piedi sono emozionato e felice di fare quello che amo.

Sono arrivato alla 100ª partita vestendo “i colori del cielo e della notte”: 100 partite dove ho sempre dato il mio sangue in campo, 100 partite di puro amore per le maglia che indosso, 100 partite in cui ho dato il massimo. E sempre continuerò a fare del mio meglio per poter aiutare la mia squadra: L’INTER”.

FONTEfcinternews.it