Intrecci di mercato: da Pedro a Yaya Touré e Gnoukouri potrebbe…

Nel menù della cena tra Ariedo Braida e Piero Ausilio non c’è solo Mateo Kovacic: i direttori sportivi di Barcellona e Inter hanno, infatti, discusso anche del futuro di Alex Song, che potrebbe arrivare in prestito dopo l’esperienza al West Ham, e di Pedro, valutato però 16 milioni di euro.

Le parti hanno registrato comunque un passo in avanti nella trattativa: l’Inter ha chiesto 30 milioni di euro al Barcellona per Kovacic, che piace pure a Liverpool e Manchester City. Servono, infatti, risorse economiche per arrivare a Yaya Touré e puntare su Paulo Dybala. Nel frattempo l’Inter ha programmato il summit con il Chievo per Zukanovic e attende a Palazzo Saras l’entourage di Masuaku, terzino sinistro dell’Olympiacos che ha chiesto 10 milioni di euro. La società nerazzurra spera di inserire nell’affare qualche contropartita, come Kuzmanovic e Taider.

LA SVOLTA – L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport ha, però, approfondito la pista che porta a Yaya Touré, il quale starebbe prendendo in considerazione l’ipotesi della via di fuga dal Manchester City, cioè dell’articolo 17 delle norme Fifa che permette ad un calciatore che ha più di 28 anni e che abbia firmato l’ultimo contratto da almeno due anni di decidere liberamente il suo futuro, pagando un basso indennizzo e con la consapevolezza di non potersi trasferire nei 12 mesi successi in un club dello stesso paese. La prossima settimana potrebbe rivelarsi decisiva. Infine, l’Inter pensa all’inserimento di Assane Gnoukouri nella trattativa con l’Udinese per l’acquisto di Allan o Heurtaux.

FONTEcalcionews24.com