InterNazionali – Ansia Mancini. Ecco tutti gli impegni dei convocati con le Nazionali. I sudamericani e Jovetic…

Tornano gli impegni delle selezioni nazionali e torna l’ansia in casa Inter. Sono 15 i nerazzurri chiamati a rappresentare il proprio Paese e, ovviamente, quasi tutti sono pedine di primissimo piano anche per il club. Già di base queste partite non fanno dormire sonni tranquilli ai vari allenatori, figurarsi se poi alla ripresa c’è in programma un big-match come quello che attende l’Inter che ospiterà la Juventus. E allora vale la pena analizzare energie da amministrare, voli, partenze e ritorni dei vari interisti impegnati in giro per il mondo.

CASO JOJO In questi giorni si parla tantissimo della situazione relativa a Stevan Jovetic, out nelle ultime due sfide con la maglia nerazzurra, ma regolarmente convocato dal Montenegro. I balcanici sono ancora in corsa per un posto a Euro 2016 e il Ct Brnovic non vorrebbe mai rinunciare alla sua stella. Stevan, però, ha un problema muscolare e così difficilmente scenderà in campo il 9 ottobre contro l’Austria. Solo in caso di qualificazione ancora in bilico, quindi, sarà possibile vedere il suo nome nella lista dei titolari nel match successivo, quello con la Russia del 12. In ogni caso, lui, così come Handanovic, da martedì 13 sarà di nuovo a disposizione di Mancini (a meno di infortuni, ovviamente). Insomma, una settimana di lavoro piena per preparare la sfida alla Juve.

LJAJIC IL PRIMO – Prima di loro, in Italia, dovrebbe tornare Adem Ljajic, che con la Serbia affronterà l’Albania l’8 ottobre e poi chiuderà il cerchio contro il Portogallo già domenica 11. Diverso il discorso per tutti gli altri, e qui cominciano i grattacapi per Roberto Mancini. Brozovic, Perisic, Ranocchia, Santon, Manaj e Dimarco giocheranno le loro ultime partite tra il pomeriggio e la sera di martedì 13. Poi c’è Nagatomo, impegnato nel test amichevole con l’Iran nello stesso giorno alle 15.30 ora italiana.

ANSIA SUDAMERICANA – Ma l’ansia sale al pensiero dei sudamericani. Medel è quello che chiuderà più tardi di tutti (in campo in Perù la notte tra il 13 e il 14 alle 4.15 italiane). Non benissimo neppure il brasiliano Miranda (alle 3.00 contro il Venezuela) e i colombiani Murillo e Guarin (calcio d’inizio in Uruguay all’1.00). Insomma, per loro quattro (tutti potenziali titolari) il rientro in Italia non è previsto prima di giovedì. Scarico e forse un paio di allenamenti ad Appiano per preparare Inter-Juve. Non propriamente il miglior viatico verso il Derby d’Italia.

IL CALENDARIO COMPLETO

8/10
Ore 15.00 – Siria-Giappone (Nagatomo)
Ore 15.00 – Italia U19-Finlandia U19 (Dimarco)
Ore 20.45 – Albania-Serbia (Ljajic)
Ore 22.30 – Colombia-Perù (Murillo e Guarin)

9/10
Ore 01.30 – Cile-Brasile (Medel e Miranda)
Ore 20.00 – Marocco-Costa d’Avorio (Gnoukouri)
Ore 20.45 – Slovenia-Lituania (Handanovic)
Ore 20.45 – Montenegro-Austria (Jovetic)

10/10
Ore 14.00 – Macedonia U19-Italia U19 (Dimarco)
Ore 18.00 – Azerbaigian-Italia (Ranocchia e Santon)
Ore 20.45 – Croazia-Bulgaria (Perisic e Brozovic)

11/10
Ore 18.00 – Serbia-Portogallo (Ljajic)

12/10
Ore 18.00 – Russia-Montenegro (Jovetic)
Ore 20.45 – San Marino-Slovenia (Handanovic)

13/10
Ore 15.00 – Ungheria U19-Italia U19 (Dimarco)
Ore 15.30 – Iran-Giappone (Nagatomo)
Ore 20.45 – Malta-Croazia (Perisic e Brozovic)

14/10
Ore 01.00 – Uruguay-Colombia (Murillo e Guarin)
Ore 03.00 – Brasile-Venezuela (Miranda)
Ore 04.15 – Perù-Cile (Medel)