Inter-Verona 1-0: Melo porta i nerazzurri a quota 15!

Sulla scia dell’entusiasmo portato dai 12 punti conquistati in questo inizio campionato, è cominciata Inter-Verona, partita in cui i nerazzurri hanno cercato sino alla fine di portare a casa un’altra vittoria per continuare a dominare la vetta della classifica.

Non un’Inter brillantissima quella che è scesa in campo nei minuti iniziali, dopo soli due minuti di gioco arriva subito un cartellino giallo per Guarin, la prima occasione della partita arriva invece al 21’, quando proprio Guarin tenta il tiro a giro.

L’Inter cresce e al 35’ si rende nuovamente pericolosa con Kondogbia, il quale tenta la sforbiciata, ma la palla finisce alta.

I nerazzurri migliorano ancora nei minuti finali del primo tempo, ma nonostante i due di recupero, non riescono a trovare il gol e si recano negli spogliatoi sullo 0-0.

La ripresa inizia senza cambi, e con il Verona in attacco.

L’Inter commette diversi errori, concedendo troppo agli avversari, e rischia tantissimo al 54’ quando Sala arriva in porta e colpisce il palo, ma proprio da quell’azione parte il contropiede nerazzurro che porta finalmente al gol che sblocca la partita, a segnare è Felipe Melo di testa, esattamente al 55’.

Ci avviciniamo al raddoppio al 63’, grazie ad una bellissima azione tra Jovetic, entrato al posto di Ljajic, e Perisic, ma Rafael blocca tutto.

Il Verona però non molla, e prova a ribaltare il risultato con un tiro di Siligardi, respinto da Handanovic.

Nei minuti finali l’Inter prova a chiudere la gara, fa possesso palla, e prova a spiazzare il Verona, ma la difesa avversaria non molla e il raddoppio non arriva.

Dopo i tre minuti di recupero termina 1-0 il match a S.Siro contro il Verona, i nerazzurri portano a casa nonostante le difficoltà e la non spiccata brillantezza del match, altri tre punti importantissimi, arrivando a cinque vittorie consecutive.

Continua dunque il momento positivo dei nostri, aumenta l’entusiasmo per questa stagione, e in classifica risaltano i nostri 15 punti, la strada da fare è ancora tanta, ma non avremmo potuto desiderare inizio migliore di questo.