Inter-Uefa: finito il vertice

Si è concluso alle 13,20 il vertice Inter-Uefa a Nyon. E’ durato due ore e mezzo. Il presidente Erick Thohir davanti alla commissione dell’Uefa Club Financial Control Body ha chiarito la posizione del club nerazzurro nell’ambito della normativa sul fair play finanziario. Sette i saggi dell’Uefa davanti ai quali Thohir, accompagnato dal CeoBolingbroke e dal dg Fassone, ha presentato il piano quinquennale per riportare i conti in ordine. Al termine, il colloquio fra Thohir e Platini.

Nell’ultimo triennio l’Inter ha accumulato un deficit di 180 milioni, molto lontano dal tetto Uefa dei 45. Di questo e di molto altro si è parlato nel corso del vertice: la Commissione Uefa è quella che conduce l’indagine; un’altra Commissione, a primavera, trarrà le conclusioni ed emetterà la sentenza.
Il presidente nerazzurro ha spiegato nel dettaglio il piano di rilancio che risponde alle regole del fair play finanziario. L’incontro è cominciato alle 11 in un clima di grande serenità e rispetto. Alle 13,20 la conclusione e poi l’incontro col presidente dell’Uefa, Michel Platini.

Fonte: Sport Mediaset