Inter – Udinese: probabili formazioni, Kovacic inamovibile

La partita inutile. Questa, classifica alla mano, sarà Inter-Udinese per i nerazzurri. Diverso il discorso per i friulani, ancora in piena lotta per un posto in Europa League. Stramaccioni non recupera né Chivu, né Ranocchia. Anzi, perde pure Cassano che non sarà rischiato. Si rivede Palacio, ma solo in panchina: probabile qualche minuto per dare l’arrivederci al Meazza.

LA TATTICA – Da capire come Stramaccioni intenderà affrontare l’Udinese. Con gli uomini contati, probabile un ricorso al 4-3-3 d’emergenza, con Alvarez e Guarin improvvisati esterni alti ai fianchi di Rocchi. In mezzo, Cambiasso e Kuzmanovic (più che Benassi) saranno gli alfieri di Kovacic. Dietro, conferma per Pasa al fianco del rientrante Juan Jesus; sulle corsie Nagatomo e Alvaro Pereira.

GLI AVVERSARI – Guidolin non ha scelta: all’Udinese servono i tre punti e così Di Natale stringe i denti e va in campo dal 1′. Al suo fianco il colombiano Muriel, con Pereyra qualche metro dietro a fungere da raccordo con la linea dei mediani. Di fatto, i bianconeri saranno in formazione tipo, anche con la conferma di Gabriel Silva sulla corsia di sinistra.

I PERICOLI – Facilissimo indicare in Totò Di Natale lo spauracchio, anche se la condizione sarà assolutamente approssimativa dopo i problemi al polpaccio che l’hanno bloccato in settimana. Ma attenzione anche a Muriel e agli inserimenti di Pereyra e Pinzi.

DOVE COLPIRE – Il problema si ripropone da quando sono saltati per infortunio i tre attaccanti titolari: chi fa gol? Guarin va a corrente alternata, Rocchi è entrato in una forma decente da poco e allora ecco che Alvarez sembra l’uomo in più anche sotto porta. Un apporto importante potrebbe arrivare da Cambiasso, già vicinissimo alla marcatura contro la Lazio: l’Udinese soffre sovente gli inserimenti dalle retrovie e il Cuchu potrebbe trovare i tempi giusti per fare male alla difesa avversaria.

OCCHI PUNTATI SU… – Kovacic. L’Inter della rifondazione dovrà ripartire da lui. Mateo ha ingranato e, dopo un fisiologico periodo di adattamento, sta confermando sul campo tutto il suo potenziale, finora solamente intravisto. E anche stasera le chiavi della manovra saranno affidate al giovane croato. L’Inter guarda al futuro, si vuole tornare a essere competitivi: non si sa se ancora con Strama in panchina, certamente con Kovacic in campo.

 

Probabili formazioni:

INTER (4-3-3): Handanovic; Nagatomo, Juan Jesus, Pasa, Alvaro Pereira; Kuzmanovic, Kovacic, Cambiasso; Alvarez, Rocchi, Guarin.
Allenatore: Stramaccioni.

UDINESE (3-5-2): Brkic; Benatia. Danilo, Domizzi; Basta, Pereyra, Allan, Pinzi, Gabriel Silva; Muriel, Di Natale.
Allenatore: Guidolin.

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

Fonte: Fcinternews.it