Inter travolta, Mancini la prende con filosofia: “Per noi non cambia nulla”

Una serata da dimenticare per l’Inter e il suo allenatore Roberto Mancini. Ma il tecnico jesino, lungi dal ‘bastonare’ i suoi giocatori, intervenuto nel post partita ai microfoni di ‘Sky Sport’ ha voluto difendere gli elementi più in difficoltà contro la Fiorentina.

Perisic? Questa sera per la prima volta ha giocato da trequartista, il suo ruolo. – ha affermato – Il problema è che è arrivato alla fine del calciomercato e deve ancora adattarsi alla Serie A. Handanovic? Ha fatto un errore, altre volte è stato decisivo per noi. Può capitare”.

E’ seguita una lucida disamina della gara: “Sono partite che nascono così, – ha detto – abbiamo commesso un errore subito, preso goal al primo tiro in porta e poi sull’espulsione non c’è stata più storia”.

Quindi sulla scelta di affidarsi alla difesa a 3: “Abbiamo pensato di replicare lo schema visto con il Verona, – ha spiegato l’allenatore nerazzurro – sperando che Perisic potesse insidiare Alonso, ma la partita si è messa male subito e non c’è stato molto da fare. È una scelta che rifarei. Pensavo di giocare in questo modo, nel secondo tempo domenica avevamo fatto benissimo. Santon poteva fare quel ruolo, Medel anche sa fare il difensore. Purtroppo al primo tiro avversario eravamo già 2-0. L’infortunio di Jovetic? Lo schema sarebbe stato lo stesso se avesse giocato Jo-Jo”.

Dopo una serie positiva, i nerazzurri sono sembrati accusare nuovamente le insicurezze dello scorso anno. “Ognuno lo legge come vuole, – ha dichiarato Mancini – ma per me non cambia assolutamente niente. Facciamo i complimenti alla Fiorentina, che ha meritato di vincere. Se torniamo con i piedi per terra? C’eravamo anche prima, non avevamo bisogno di perdere questa per rimanerci. Per me non cambia assolutamente nulla”.

Ai microfoni di ‘Mediaset Premium’, il tecnico dell’Inter ha poi ribadito di essere convinto della qualità della sua squadra: “Abbiamo perso soltanto una gara. – ha sottolineato – Ho sempre detto che siamo all’inizio del campionato e ci sono squadre più attrezzate. L’Inter deve migliorare in tutto”.

Successivamente, nella conferenza stampa post gara, il tecnico jesino ha parlato del problema occorso a Stevan Jovetic. “Non credo che si possa recuperare per la gara con la Sampdoria, – ha detto – tornerà dopo la sosta”.

Quanto ai tanti goal presi in un’unica partita, Mancini ha concluso citando uno dei suoi maestri: “Meglio così, 4 goal in un colpo solo e via, come diceva Boskov. E’ nata male ed è andata avanti peggio, tra due reti e l’espulsione. Handanovic ha detto che non era rigore? Anche per me”.