Inter, traballano le certezze e saltano i posti: ecco quelli in bilico…

Erick Thohir
Erick Thohir

Se non è rivoluzione allo stato puro, ci siamo veramente molto vicini. Tutti gli scenari disegnati in relazione ad un cambiamento graduale legato alla differente gestione di Erick Thohir rispetto a quella di Massimo Moratti, stanno per essere stracciati lasciando piuttosto spazio ad un vero e proprio confine tra il recente passato ed il futuro prossimo ed anteriore.

Gli addii sono già per larga parte stati ufficializzati a parole e con i fatti, in un evidente segno di discontinuità che lascia ben pochi margini all’immaginazione. A partire dal campo per arrivare alle stanze dei bottoni in società ed alla Pinetina. Per Zanetti si tratterà di un passaggio dallo spogliatoio alla scrivania, ufficializzando di fatto un ruolo che l’argentino esercitava già da tempo, non limitando la sua influenza alla squadra in senso stretto.

Samuel e Milito saluteranno la compagnia, ma anche a livello di organigramma qualcosa è destinata a modificarsi. Ivan Ramiro Cordoba, per esempio, non è certo di mantenere il suo posto da team manager. Fresco di incarico dopo due anni dal ritiro, pareva poter svolgere ad oltranza da anello di raccordo tra squadra e dirigenza, ma la sua posizione è al vaglio e potrebbe subire modifiche sostanziali. Si chiuderà anche l’epoca Franco Combi, con il medico carissimo a Moratti che verrà sostituito da un altro professionista scelto dall’equipe sanitaria a cui si affiderà Erick Thohir.

Fonte: tuttomercatoweb.com