Inter su Soriano, ma tutto dipende da…

La sconfitta contro il Sassuolo ha rimarcato una volta di più, a prescindere che sia arrivata con un calcio di rigore nel finale di gara, quando l’Inter necessiti di un innesto che dia qualità al suo centrocampo.

Mentre fino a qualche partita Medel, Melo, Guarin e compagni erano riusciti a sopperire alla mancanza di grande qualità a centrocampo col fisico e la compatezza di reparto, ora che Melo è rimasto ai box per squalifica, Medel sta risentendo di qualche acciacco di troppo, Guarin non sta assicurando continuità nelle prestazioni, tanto da non essere più imprescindibile nelle scelte di Mancini, il gioco dei nerazzurri sta risentendo molto dell’assenza di un giocatore che di qualità alla manovra. E le difficoltà riscontrate contro il Sassuolo ne sono state una prova lampante.

L’Inter si sta già adoperando sul calciomercato in tal senso. Nel mirino dei nerazzurri ci sono soprattutto Soriano della Sampdoria, il preferito da Mancini, il suo compagno di squadra Fernando e Diarra del Marsiglia. Quest’ultima sembra però essere una pista già arenatasi, viste le resistenze del club francese nel privarsi di uno dei suoi giocatori migliori e dello stesso Diarra che ha affermato di non voler lasciare Marsiglia.

Con la Sampdoria, invece, i discorsi sono già avviati, considerato anche che il club blucerchiato guarda con interesse ad alcuni giocatori dell’Inter, Dodò e Santon in particolare, ma anche Biabiany e Ranocchia. Così, vista la possibilità di mettere sul tavolo della trattativa anche una o più contropartite tecniche gradite, la trattativa con la Samp sembra poter progredire positivamente.

All’Inter, però, occorrerà mettere a disposizione anche una buona somma cash, visto che la valutazione di Soriano, l’obiettivo principale, è alta e si parla di non meno di 15 milioni di euro. Pertanto, l’Inter, visto anche il fair play finanziario, prima di abbordare definitivamente la Sampdoria per portarsi a casa Soriano deve far cassa. Il partente più probabile sembra possa essere Guarin, considerato anche che è il giocatore che sembra poter attirare maggiori offerte. Su di lui è noto l’interesse del Fenerbahçe, ma anche dello Zenit San Pietroburgo e Schalke. Nella seconda metà di gennaio il procuratore di Guarin, Fereyra, arriverà a Milano per incontrare la dirigenza nerazzurra e vedremo come procederanno le cose.