Un’Inter rinvigorita dal successo sul Napoli, che ha confermato il livello raggiunto dai campioni d’Italia, stasera ospiterà lo Shakhtar Donetsk per scacciare i fantasmi dell’ultima eliminazione dalla Champions League e tornare finalmente agli ottavi della competizione, un passaggio che manca addirittura dalla stagione 2011/12.+

QUI INTER – Inzaghi però non ha vissuto una vigilia troppo serena, con più di qualche elemento alle prese con piccoli fastidi, diretta conseguenza della battaglia di domenica. Bastoni ha male a una spalla, Barella affaticato, Correa e Lautaro ammaccati, Dzeko ancora non al meglio. Ad ogni modo, l’undici di partenza dovrebbe ricalcare per dieci undicesimi quello visto contro la squadra di Spalletti, con l’unica eccezione che riguarda il ritorno dal 1′ dell’attaccante bosniaco al posto del Tucu. Per il resto, Bastoni in vantaggio su Dimarco per completare la linea difensiva con Skriniar e Ranocchia, mentre sulle fasce ancora fiducia a Darmian e Perisic. Brozovic, Barella e Calhanoglu in mediana, con Vidal pronto qualora l’ex cagliaritano dovesse iniziare dalla panchina. Out De Vrij e Sanchez. Non in lista Satriano.

QUI SHAKHTAR DONETSK – Qualche defezione importante anche per De Zerbi, costretto a fare a meno di Traoré, Ismaily, Alan Patrick, Sudakov, Dentinho e Junior Moraes. Gli ucraini, che fin qui hanno ottenuto appena 1 punto (proprio con l’Inter), sono virtualmente fuori dalla Champions, ma cercano un successo per tenere accesa la speranza Europa League. Il tecnico italiano dovrebbe proporre Konoplia a sinistra con Matviienko spostato al centro. Dubbio Stepanenko: non dovesse farcela, si aprirebbe il dilemma su chi schierare in mediana assieme a Maycon.

PROBABILI FORMAZIONI

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Trubin; Dodò, Marlon, Matviienko, Konoplia; Maycon, Stepanenko; Teté, Marcos Antonio, Mudryk; Fernando.

FONTEfcinternews.it