Inter – Sampdoria (1-1) | Pagelle Bauscia

Handanovic: 6 – Non è chiamato a compiere interventi difficili. Sul gol non può nulla. IMPOTENTE

Campagnaro: 6 – Attento in copertura raramente gli attaccanti doriani sfondano dalla sua parte. CONCENTRATO

Rolando: 6 – Le palle alte sono tutte sue, impreciso in fase di impostazione. MURAGLIA

Juan: 5,5 – In difesa soffre poco ma perde troppi palloni intestardendosi con delle ripartenze palla al piede fini a se stesse. COCCIUTO

Jonathan: 5,5 – Nel primo tempo si fa vedere andando vicino al gol del raddoppio. Nel secondo non spinge mai dando fiducia agli esterni della Sampdoria. PREOCCUPATO

Taider: 4,5 – Corre a vuoto sbagliando anche gli appoggi più facili. MALDESTRO

Cambiasso: 5,5 – Bravo bel lavoro sporco ma non cambia mai il ritmo diventando prevedibile per il centrocampo avversario. PIATTO

Guarin: 5,5 – Senza il gol sarebbe stato , insieme a Kovacic,  il peggiore in campo per distacco. Sbaglia una quantità industriale di giocate risultando a volte indisponente. IRRITANTE

Zanetti: 6 – Prima da titolare dopo 7 mesi. Fa fatica a trovare il ritmo dei tempi migliori e si limita alla sola fase di copertura. TIMIDO

Alvarez: 6+ (migliore in campo) – L’azione del gol nasce da una sua giocata da manuale: doppio dribbling ed assist al bacio per Guarin. Innesca le azioni più pericolose dei suoi ma non arriva mai lucido alla conclusione. SPREMUTO

Palacio: 5 – Troppo solo in avanti, gioca pochi palloni e non si rende mai pericoloso. ABBANDONATO

Kovacic: 4 – Un autentico fantasma. Mandato in campo per cambiare ritmo al centrocampo non lo si vede mai e da quel momento l’Inter gioca con un uomo in meno. INUTILE

Mundigayi e Belfodil: sv

Mazzarri: 4,5 – La partita peggiore della sua gestione. La squadra gli si spegne in mano nel secondo tempo senza che lui faccia qualcosa per rianimarla. IMBAMBOLATO