Inter e Roma infrangono il fair-play finanziario, l’UEFA può sanzionarle

Michel PlatiniIl mirino dell’UEFA su Inter e Roma. C’entra il fair-play finanziario, le cui regole non sarebbero state rispettate da nerazzurri e giallorossi i quali adesso rischiano di incappare in sanzioni.

Come evidenzia ‘Tuttosport’, la situazione più critica riguarda il club di Thohir: tutta colpa di quel passivo di bilancio al 30 giugno da circa 85 milioni di euro, pronto a finire sotto la lente a novembre con la partecipazione alle Coppe della squadra di Mazzarri (a giugno, non avendo giocato in campo continentale, non era oggetto di possibili punizioni).

Le normative, infatti durante la prima fase di monitoraggio consentono di far registrare un ‘rosso’ di massimo 45 milioni.

L’obiettivo è quello di ridurre al minimo l’ipotesi di ricevere una multa salata ma soprattutto evitare di subire il medesimo trattamento riservato a PSG, Manchester City Zenit, Rubin Kazan e Anzhi in estate (limitazioni da 25 a 21 giocatori per la lista europea, oltre a taglio dei ricavi e proventi dalla UEFA).

Meno preoccupante la situazione della Roma, che come Monaco e Liverpool non è messa benissimo ma rischia soltanto un provvedimento economico. A differenza dei nerazzurri, chiamati a ‘giustificare’ un buco di bilancio così ampio nonostante le riduzioni dei costi attuate.

Fonte: goal.com