Inter, rischio stop al mercato? A maggio…

Massimo MorattiCalcio in affanno, in molti casi. In altri è in piena crisi. Dal proprio blog SpyCalcio, il giornalista de La Repubblica Fulvio Bianchi analizza la situazione del nostro pallone evidenziando i gravi problemi che affliggono soprattutto i club minori. “In Serie A il tempo della vacche grasse ormai è finito: i club, anche importanti, stanno tagliando dove è possibile tagliare. I mecenati del passato, che non badavano a spese, non ci sono più. La Juventus investe, anche se quest’anno dovrà chiudere in passivo: colpa dell’eliminazione dalla Champions League, che potrebbe essere in parte compensata da un successo nell’Europa League. Il Milan ha appena chiuso il bilancio del 2013 in rosso: 15,7 milioni di euro (peggioramento rispetto al 2012: -6,9). Ma il bilancio che si chiuderà il 31 dicembre di quest’anno sarà peggiore, e registrerà almeno una quarantina di milioni di debiti. Colpa dei mancati ricavi di Champions e delle plusvalenze“.

E poi, si parla di Inter: “Il club durante la gestione di Massimo Moratti ha avuto passivi davvero pesanti e anche l’esercizio 2013-’14 chiuderà con un’altra perdita (-70-80 milioni). Che farà l’Uefa? Il deficit massimo per il biennio 2011-2013 è di 45 milioni. Ci sono tanti casi eclatanti come il Paris Saint Germain ma anche l’Inter potrebbe rischiare. Cosa? La gamma di sanzioni è vasta: stop del mercato internazionale, riduzione della rosa, penalizzazione, esclusione dalle Coppe europee. L’Inter, se si qualifica, non sarà di sicuro esclusa dalla Europa League del prossimo anno: ma potrebbe rischiare un eventuale stop del mercato? Ai primi di maggio si saprà quali club saranno deferite alla disciplinare“.

Fonte: fcinternews.it