L’Inter rinasce dall’attacco: Icardi rinnova, poi uno tra Dybala e Jovetic

A Milano anche per il mercato. Non è mancato l’argomento acquisti nel blitz italiano di Erick Thohir: il presidente dell’Inter ha avuto modo di confrontarsi con Roberto Mancini sui piani per il futuro, innanzitutto constatando l’apprezzamento ormai totale dell’allenatore per Mauro Icardi. Il Mancio vorrebbe che fosse trattenuto Maurito come anche Handanovic. E’ stato lui ad imporlo come condizione fonamentale.

Anche per questo, il ds Ausilio ha avuto un incontro diretto dopo il derby con il procuratore Abian Morano: l’accordo totale è a un passo, dall’Inter filtra la convinzione dell’ufficialità in tempi brevi come anche dall’entourage del ragazzo. Nell’accordo fino al 2019 da 2,5 milioni annui più bonus fino a quasi 3 milioni in caso di qualificazione Champions, più altri soldi se dovesse superare i 20 gol stagionali.

In più, i diritti d’immagine saranno lasciati al giocatore. Con una mossa in più che potrà sbloccare la situazione. Ovvero il pagamento immediato di circa 1 milione di euro a Icardi e al suo entourage al momento della firma, un premio così da compensare l’ingaggio dell’argentino che pretendeva il passaggio da poco meno di 1 milione a 3 milioni già dallo scorso febbraio e non da luglio, come preferiva il club.

Che dunque avvierebbe il nuovo accordo dalla prossima estate e riconoscerebbe a Maurito la cifra di 1 milione per compensare e arrivare a rinnovare. Ottimo modo per blindarlo o quanto meno valorizzarlo; attese quindi le firme in tempi brevissimi, c’è ottimismo e in queste ore sarà riunione in sede nerazzurra per mettere a bilancio il tutto e passare alle strette di mano.

Con Icardi più pagato della squadra, cosa che l’entourage dell’argentino pretendeva. E in attacco, chi arriva? Mancini vuole un nome importante, anche perché Lukas Podolski farà ritorno all’Arsenal e Rodrigo Palacio non può essere considerato la garanzia totale di qualche anno fa. Da oggi, è a Milano anche Pierpaolo Triulzi, agente di Paulo Dybala: sull’argentino resta in pole position la Juventus, con tanta concorrenza anche dall’estero.

Ma la corsa è lunghissima e l’Inter sta spingendo con i suoi procuratori, tanto da aver fissato un appuntamento con gli agenti della Joya del Palermo. Un faccia a faccia in cui si cercherà di arrivare a 2,7/2,8 milioni di ingaggio per convincere Dybala, più che affascinato ad ora dalla proposta della Juve.

Poi, c’è il discorso con il club siciliano che non scende sotto i 40 milioni se non con contropartite gradite; ma quello è un passaggio successivo, l’Inter aspetta e intanto corteggia Dybala. Pur sapendo che è difficilissimo prenderlo. Per questo, continuano sotto traccia anche i lavori per Stevan Jovetic.

Possibile un incontro con i suoi agenti in settimana, Ausilio ha già il sì del giocatore e vuole far partire la trattativa col Manchester City che non vuole il prestito con diritto di riscatto. Ma bisogna definire nei dettagli l’eventuale contratto di JoJo, per quello l’Inter rivedrà i suoi procuratori e cercherà di chiudere l’intesa da oltre 3 milioni a stagione. Un altro tavolo di un lungo mercato, fatto soprattutto in attacco…

FONTEgoal.com