Se l’Inter perdesse contro il Torino subito dentro Vecchi. Ma l’orientamento è un altro

L’assemblea dei soci di venerdì (domani arriverà Yang Yang), dunque, fornirà l’assist ai soci per prendere una decisione sul nome del successore di De Boer. Ma cosa succederà se l’Inter dovesse perdere contro il Torino? Secondo il Corriere dello Sport, in caso di sconfitta pesante stasera, magari condita da una contestazione del popolo interista, l’orientamento è quello di mettere come “traghettatore” il tecnico della Primavera Stefano Vecchi per poi scegliere nei giorni successivi il nuovo “coach”. Se invece l’Inter non perderà e magari fornirà una prestazione incoraggiante, si andrà avanti con l’olandese. La speranza della dirigenza è quella di resistere fino alla prossima sosta, in programma dopo Inter-Crotone di domenica 6 novembre, in modo da concedere al nuovo arrivato due settimane di tempo per lavorare.

FONTEfcinter1908.it