Inter-Palermo: 3-0: gol di Guarin e Icardi

Nel posticipo serale della seconda giornata di ritorno del campionato 2014/2015, l’Inter ospita a S.Siro il Palermo.

Mancini schiera: Handanovic, Santon,  Ranocchia, Juan Jesus, Nagatomo, Guarin, 18 Medel, Brozovic, Shaqiri,  Icardi e Palacio, contro: Sorrentino, Terzi, Gonzalez, Daprelà, Morganella, Rigoni, Jajalo, Barreto, Lazaar, Vazquez, e Dybala.

Il primo tempo si apre con una buona azione dell’Inter, al 6′ su una punizione dalla sinistra di Shaqiri, stacca bene Juan Jesus, ma un attento Sorrentino respinge.

Al 14′ arriva la prima occasione anche per il Palermo, Dybala su punizione calcia un pallone a girare, ma Handanovic para.

Il risultato si sblocca in favore dell’Inter al 16′, il gol arriva da un calcio d’angolo di Shaqiri, sul quale Guarin stacca di testa prendendo in contropiede tutti, e la mette in rete, portando in vantaggio i nerazzurri.

L’Inter però rischia tantissimo, il Palermo infatti va vicino al gol del pareggio con un traversone pericoloso di Lazaar, ma fortunatamente Rigoni non riesce nella deviazione e la palla finisce fuori.

Da segnalare è il fallo su Icardi al 28′ da parte di Morganella (già ammonito), il quale sembra netto a tutti, ma non all’arbitro, che lascia correre.

Il primo cambio per l’Inter arriva al 33′, entra Dodò al posto di Nagatomo, costretto ad uscire per problemi fisici.

Il primo tempo si chiude dopo un solo minuto di recupero, con una buona Inter, sul risultato deciso da Fredy Guarin.

Alle 21.49 inizia la ripresa, arriva subito una grandissima occasione per il Palermo, in area accade di tutto, Handanovic anticipa Dybala, la palla esce, allora Rigoni da fuori calcia a botta sicura, ma trova il palo, la palla arriva poi di nuovo a Dybala che tira, ma sbaglia tutto.

A pochi minuti di distanza risponde l’Inter, cross di Guarin per Icardi, il numero 9 colpisce di testa, prendendo però il palo.

Soffre il Palermo, e l’Inter ne approfitta,  facendosi sentire ancora, questa volta con Ranocchia, che ci prova di testa, ma la palla stavolta colpisce la traversa.

Il risultato del pressing dei nerazzurri, non tarda però ad arrivare, al 65′ infatti arriva il raddoppio, grazie al destro secco di Mauro Icardi.

All’ottantunesimo arriva il secondo cambio per i nerazzurri, esce Palacio ed entra Campagnaro, a distanza di qualche minuto arriva poi il terzo, esce Shaqiri dopo un’ottima prestazione, ed entra Mateo Kovacic.

L’Inter non si accontenta però del raddoppio e all’ottantanovesimo minuto, chiude definitivamente la partita con il terzo gol, firmato ancora una volta Mauro Icardi, salgono a quota 18 i suoi gol in campionato.

Sul 3-0 dopo 4 minuti di recupero si chiude la partita, l’Inter reduce da 3 sconfitte consecutive, voleva fortemente questa vittoria.
Volontà, grinta, e determinazione mostrate in questa partita sono state ripagate, con un risultato che vale tanto per il morale della squadra e dei tifosi, ma soprattutto per la classifica.

Un’Inter convincente dunque, il prossimo passo dovrà esser quello di mostrare continuità nelle prestazioni e nei risultati, per stasera però possiamo tirare un sospiro di sollievo, rallegrandoci oltre tutto grazie alle risposte date sul campo da Icardi e Guarin dopo una settimana di polemiche.