Chi ben comincia è a metà dell’opera

Stefania Cattaneo

Stefania CattaneoGiornalista, conduttrice televisiva per InterTV e Rock It Up, modella e tifosa Interista.


Euforici: ecco come siamo noi nerazzurri oggi. Perché se il mercato è agli sgoccioli, la nuova stagione ci fa ben sperare, almeno a quanto stiamo vivendo non solo nella realtà europea, ma anche con l’inizio del campionato. Una nuova Inter, una buona Inter.
Tante le qualità di questa squadra che non dimentica il suo passato di glorie, ma allo stesso tempo guarda al futuro partendo da zero. Un restauro, lo definimmo a suo tempo, un signor restauro lo definiamo oggi.
Un’idea di gioco concreta sia che veda Sneijder dietro a due punte o che si giochi con il 4-3-2-1; un gioco che si basa sulla velocità e sul ritmo, con qualità in attacco e con una difesa che si vede migliorare partita dopo partita, un team che lotta fino alla fine, che ci crede, una squadra compatta e complice. A chi possiamo conferire il merito di tanta buona riuscita? A Stramaccioni va sicuramente parte del merito, soprattutto quando vediamo che i ragazzi hanno capito e mettono in pratica quel gioco palla a terra che lui tanto ama.
Quindi parte del merito va a lui, al nostro giovane Mister che alla fine si dimostra più saggio di tanti colleghi. E poi questa volta vogliamo concedere un grazie anche a chi il mercato l’ha diretto? Un’Inter che è stata disposta ad investire parecchio e che ha saputo stupirci, farci divertire e che forse cela in sé ancora qualche sorpresa. Lo stesso Stramaccioni lo ha ammesso: un vice-Milito sarebbe gradito, una rima che ben sta all’Inter di oggi.
Vedo che stiamo costruendo una solida casa, dopo aver demolito quella precedente che dopo tanti anni di buona resa iniziava a scricchiolare; abbiamo tolto alcuni dei mattoni più logori o che costavano troppo per il progetto che avevamo in cantiere. Non li dimenticheremo, quello mai. Ma abbiano un valido progetto tra le mani e grazie al nostro architetto e al nostro geometra stiamo iniziando a posizionare i pezzi più solidi. Ci sarà ancora tanto da lavorare ma con la passione, l’impegno e la costanza e anche con l’aiuto di un po’ di fortuna potremmo completare l’opera e creare una nuova casa che torni a toccare il cielo.
L’estate sta finendo, non ė una novità… Il mercato anche, ma chissà…

Stefania Cattaneo