Inter-Milan (4-2) | Pagelle Bauscia

  • 6Julio CesarL’AcchiappasogniLa perfetta uscita su Boateng viene trasformata in rigore da un pessimo Rizzoli. PUNITO
  • 7MaiconIl ColossoMezzo voto in più per lo splendido gol che chiude la partita. MISSILE
  • 6SamuelThe WallProcura il gol del vantaggio, rischia di andare in tilt dopo il discusso rigore. Nella ripresa rientra in partita comandando la difesa. MASTINO
  • 6LucioIl Ministro della DifesaIbrahimovic lo lascia sul posto in occasione del gol ma a differenza di altre partite non fa errori clamorosi. TRANQUILLO
  • 6NagatomoBomba NagatomicaPartita ordinata del giapponese, alterna qualche proiezione offensive ad un lavoro diligente in fase difensiva. METICOLOSO
  • 6,5CambiassoCuchuIl clima derby lo scuote, ringhia su tutto quello che passa dalle sue parti.Abbiati e il guardalinea gli negano un gol. GRINTOSO
  • 6,5GuarinIl GiaguaroParte benissimo dimostrando grande personalità comandando a centrocampo. Esce per un problema ma dimostra di essere un giocatore sul quale puntare. PUNTELLO
  • 6,5ZanettiEl TraktorRimasto ai box per 2 partite gioca il suo 42° derby (come Bergomi) con la sua solita grinta e generosità. Da applausi la sua galoppata di 60 metri nel finale. SICUREZZA
  • 7SneijderIl Cecchino di UtrechtDal suo piede parte la punizione del 1 a 0 e tante altre azioni interessanti. La sua prestazione non può che far nascere rammarici. ILLUMINANTE
  • 6AlvarezRicky MaravillaDialoga più volte con Sneijeder anche se ad un ritmo inferiore. Quando il match aumenta d’intensità il suo apporto svanisce. LEGGERO
  • 8MilitoIl PrincipeFalco in occasione del primo gol, freddo nei 2 rigori e i suoi movimenti mettono in perenne difficoltà l’intera retroguardia rossonera. MOSTRUOSO
  • 6ObiObi Wan KenobiIl suo solito apporto: corsa e grinta. ATTIVO
  • 6PazziniIl PazzoNon conclude mai in porta ma stavolta ha il merito di procurarsi il rigore che decide il match. PRESENTE
  • 10CordobaCaffé ColombiaIl voto è riferito alla sua carriera interista. Dopo 13 anni in maglia nerazzurra saluta San Siro in una vittoria nel derby. MITICO
  • 7,5StramaccioniStramaPrepara la partita in maniera perfetta e per 40 minuti la domina . Nell’intervallo bravo a riportare la calma ai suoi. La vittoria è anche farina del suo sacco. Conferma anche in prima squadra di essere un “allenatore derby”. MATURO
  • Pagelle curate da Simone Trenti – The Bek