Inter – Lazio (1-3) | Pagelle Bauscia

  • 4,5HandanovicSe sbaglia anche lui vuol dire che non era propria serata. AVVENTATO
  • 6Johnatan 30 minuti senza infamia e senza lodi.. Poi esce per infortunio… TRISTE
  • 4Ranocchia Co-protagonista nell’autogol ma unico colpevole nel rigore regalato alla Lazio sullo scadere di primo tempo con un fallo inutile. Esce fisicamente per infortunio ma con la testa non ci è mai entrato. STRACOTTO
  • 5Juan C’è anche lui nel pasticcio difensivo dell’autogol. Si fa sorprende dai movimenti degli avanti laziali , dando l’impressione di non sapere bene dove stare.PERSO
  • 6PereiraLa sua solita partita fatta di tanta corsa ma anche tanta confusione. Ha il merito di fornire l’assist sul gol di Alvarez.INGARBUGLIATO
  • 5KuzmanovicLa partenza sembra confortante ma è solo un fuoco di paglia. La solita presenza inutile nel centrocampo. MACIGNO
  • 5,5CambiassoUn bel tiro parato da Marchetti e poi il nulla. SCARICO
  • 6,5KovacicLa prima mezz’ora strappa applausi a ripetizione al pubblico di San Siro. Grande personalità e buona visione di gioco. PREDESTINATO
  • 6,5GuarinDopo tante partite disastrose gioca con la determinazione giusta cercando più volte il gol personale. GRINTOSO
  • 5,5AlvarezGran bel gol da centravanti puro ma l’errore dal dischetto macchia la sua prestazione che era stata in generale positiva.SCIVOLATO
  • 5,5RocchiCi prova in tutti i modi a trovare il gol dell’ex ma va a sbattere contro i difensori biancocelesti. Nell’unica occasione che riesce a trovare il tiro viene fermato dal piede di Marchetti.SBATTUTO
  • 6Benassi L’infortunio di Johnatan lo costringe a disimpegnarsi in una posizione a lui non consona . Fa quello che può. ADATTATO
  • 6PasaSostituisce Ranocchi in un ruolo non suo. Nonostante tutto non sfigura affatto.ATTENTO
  • 6Garritano Entra a match chiuso, va vicino al gol con un bel spunto personale. PEPERINO
  • 6Stramaccioni La squadra a differenza di altre volte entra con il piglio giusto, gioca a tratti un buon calcio non meritando di uscire sconfitta da San Siro . ASSOLTO