Inter italiana, senza spendere un euro

Uno degli obiettivi dell’Inter per la prossima stagione è quello di costruire un nucleo forte di calciatori italiani. Una strategia che la Juventus, ad esempio, porta avanti con successo da anni. E che anche il Milan in più occasioni ha dichiarato di voler perseguire, anche se in questo caso le parole non sono state seguite dai fatti.

Un’Inter italiana, dunque. Formata da una spina dorsale di giocatori da Nazionale. I nomi? Se guardiamo alla lista dei giocatori convocati da Antonio Conte per il doppio impegno con Bulgaria e Inghilterra (Ranocchia l’unico nerazzurro presente), ce ne sono tre che potrebbero fare al cado dell’Inter di Roberto Mancini.

PERIN, LA CERTEZZA – Il primo è Mattia Perin, portiere del Genoa classe 1992, in scadenza di contratto con i rossoblù nel 2017. Perin piace molto alla dirigenza nerazzurra e allo stesso Mancini: in caso di (probabile) partenza di Samir Handanovic, l’ex Padova e Pescara è il numero uno della lista dei possibili sostituti.

SORIANO, LA CONFERMA – Passando al centrocampo, il giocatore che maggiormente interesse all’Inter all’interno di questa lista di convocati risponde al nome di Roberto Soriano, classe 1991 della Sampdoria, anche lui sotto contratto fino al 2017. Di Soriano (sulle cui tracce c’è anche il Milan), Mancini apprezza la duttilità e il senso della posizione, tanto che già durante il mercato di gennaio c’era stato qualche sondaggio.

IMMOBILE, LA SUGGESTIONE – Infine, l’attacco, là dove figura quel Ciro Immobile la cui avventura al Borussia Dortmund sembra destinata a finire dopo un solo anno di permanenza. Se per Perin e Soriano l’interesse nerazzurro è concreto, per quanto riguarda l’ex attaccante del Torino per il momento si tratta solo di una suggestione. Naturalmente tutto è legato all’eventuale cessione di Icardi: nel caso in cui il bomber argentino dovesse essere sacrificato sull’altare del bilancio, allora il nome di Immobile rientrerebbe a pieno titolo fra i possibili sostituti di Maurito.

SALDO ATTIVO E SQUADRA ITALIANA – Dieci milioni per Perin, cinque per Soriano e quindici per Immobile: totale 30 milioni di uscite. In entrata: quindici dalla cessione di Handanovic e quaranta da quella di Icardi, per un totale di 55. Saldo attivo + 25 milioni, costruendo una squadra che abbia una dorsale di nazionali: Perin, Ranocchia, Soriano e Immobile. L’Inter ci pensa.

FONTEcalciomercato.com