L’Inter in Germania per un terzino con il vizio del gol

L’addio di Massimiliano Mirabelli non cambia i piani dell’Inter. L’ex capo degli osservatori nerazzurro diventerà il nuovo direttore sportivo del Milan, ma sebbene il suo ruolo rimarrà scoperto, la macchina dello scouting dell’Inter non rimarrà bloccata. L’intero sistema passerà direttamente sotto il controllo del ds Piero Ausilio che, nel corso di questo weekend internazionale, ha mandato i suoi uomini a seguire numerose partite di qualificazione ai prossimi Mondiali.

OCCHI SULLA BUNDESLIGA – L’Inter nel corso degli ultimi anni ha riscoperto un mercato spesso florido di talenti come quello della Bundesliga. Prima Shaqiri e poi Perisic, hanno riaperto un canale di trattative con il campionato tedesco. Tanti sono i giocatori osservati dal club nerazzurro a partire dai difficili colpi Wiegl e Maximilian Meyer, ma è su Jonas Hector che il ds Ausilio ha puntato fortemente il proprio mirino.

UN TERZINO PER L’INTER – Terzino sinistro classe ’90 sotto contratto fino al 30 giugno 2021 con il ColoniaJonas Hector sarà impiegato questa sera nella sfida che vedrà la nazionale tedesca affrontare la Repubblica Ceca e due osservatori dell’Inter saranno presenti sugli spalti del Volksparkstadion di Amburgo. Terzino mancino di grande spinta, adatto sia in una difesa a quattro (come nel Colonia) che alzato a centrocampo con una difesa a tre (come con la Germania). È stato suo l’assist che ha portato al gol di Ozil nei quarti di finale degli ultimi Europei, che è costata l’eliminazione ai rigori all’Italia. Ha il vizio del gol, dote non da sottovalutare per un terzino che ha già all’attivo 18 gol e 37 assist in carriera. L’Inter a gennaio e a giugno porterà avanti una piccola rivoluzione sulle fasce di difesa e Hector potrebbe essere il candidato ideale per far rivivere ai tifosi nerazzurri i fasti del grande terzino sinistro tedesco Andreas Breheme.

FONTEcalciomercato.com