Inter: Felipe Melo è più di un’idea

Felipe Melo per l’Inter è una pista tutt’altro che campata per aria per rinforzare la mediana di Roberto Mancini. Il tecnico nerazzurro continua ad inseguire il sogno di regalare alla piazza un nome di profilo internazionale come Yaya Tourè (l’alternativa Kondogbia è ancora più costosa), ma solo l’ivoriano non basta. Obi, Kuzmanovic e Kovacic sono da considerarsi giocatori in uscita e, nel 4-2-3-1 che Mancini ha in mente per l’anno prossimo, oltre a Medel ci vuole un altro giocatore di sostanza ed esperienza in mezzo al campo.

CICLO TURCO CONCLUSO – Secondo quanto appreso da calciomercato.com, l’allenatore dell’Inter ha espresso un forte gradimento per il calciatore brasiliano, che ha già giocato per 3 stagioni in Serie A vestendo le maglie di Fiorentina e Juventus. A quasi 32 anni, Felipe Melo ha voglia di chiudere la propria carriera nel nostro Paese dopo aver conquistato ben 7 trofei col Galatasaray (l’ultimo il titolo turco numero 20 del club di Istanbul), che potrebbero diventare 8 in caso di successo nella finale di Coppa di Turchia contro il Bursaspor mercoledì prossimo. Lo stesso calciatore aveva rilasciato recentemente dichiarazioni con le quali si proponeva al suo ex allenatore e anche il suo agente ha confermato l’esistenza dei primi contatti esplorativi col club nerazzurro.

FEDELE AL MANCIO – Felipe Melo arriverebbe a cifre contenute, visto che è in scadenza di contratto a giugno 2016 e il rapporto col Galatasaray è ottimo, tanto che non farà ricorso all’articolo 17 per svincolarsi unilateralmente, diversamente da quanto era stato paventato nei giorni scorsi. Melo è, insieme al difensore centrale Semih Kaya e al laterale sinistro brasiliano Alex Telles, uno dei giocatori più apprezzati da Mancini che, anche nei suoi precedenti trascorsi da tecnico ha dimostrato di affidarsi molto ai suoi fedelissimi. Emblematico l’esempio della sua prima era in nerazzurro, quando Favalli, Veron, Mihajlovic, Stankovic e Cesar furono ingaggiati dalla sua precedente squadra, la Lazio .Inoltre Melo, così come Telles, è in possesso di un passaporto comunitario (quello spagnolo) e dunque il loro eventuale sbarco non precluderebbe la possibilità di puntare a calciatori extracomunitari per completare la campagna di rafforzamento.

FONTEcalciomercato.com