Inter-Empoli 4-3: l’Europa svanisce ma Mauro Icardi diventa capocannoniere

Una gara dominata, che stava sfuggendo di mano nel modo più clamoroso, ma che poi è stata portata a casa seppur con un brivido finale. Ma soprattutto, con la soddisfazione per Mauro Icardi di avere conquistato il titolo di capocannoniere della Serie A, anche se in coabitazione con Luca Toni(quarto Pichichi più giovane della storia della Serie A). Si chiude con un match dalle mille emozioni la stagione dell’Inter, che supera l’Empoli di Maurizio Sarri con un rocambolesco 4-3.

Dopo un primo tempo dominato ma senza reti, i nerazzurri riescono a superare il sin lì ottimo Davide Bassi coi gol di Rodrigo Palacio prima e Mauro Icardi poi. Sembra il momento migliore, poi un corto circuito della difesa consente a Mchedlidze e Pucciarelli di impattare. Le streghe le scacciano Marcelo Brozovic, al primo gol in nerazzurro, e ancora Icardi, prima che ancora Mchedlidze fissi il punteggio sul 4-3 finale. Gara divertente, che purtroppo non basta all’Inter per agganciare in extremis il treno europeo; rimane la soddisfazione per l’importante traguardo raggiunto da Icardi.

FONTEfcinternews.it