Inter e Nainggolan ko. Senza il belga è calma piatta, figurone del Sion

Nella seconda uscita stagionale l’ Inter è stata piatta, con qualche sussulto qua e là, ma certamente al di sotto del minimo che vale la sufficienza.

Secondo La Gazzetta dello Sport a Sion c’è stata una partita durata 20 minuti, con i nerazzurri padroni del campo, pur dentro ritmi di gioco assolutamente non elevati. Nainggolan, con un destro che ha sfiorato l’incrocio, ha costruito quella che sarebbe rimasta la palla gol più importante dell’Inter di tutto il match.

Poi il Ninja s’è fermato, sotto un sole che segnava sul termometro 30 gradi: affaticamento muscolare alla coscia sinistra, dopo 20 minuti abbondanti ha fatto segno alla panchina che sarebbe stato meglio fermarsi subito piuttosto che rischiare di peggiorare le cose. Domani si capirà se, come probabile, saranno necessari esami strumentali.

GIOCO DA RIVEDERE – “È un passo indietro, rispetto a Lugano, basta leggere alla fine il tabellino che racconta di un solo tiro nerazzurro nello specchio della porta avversaria, quello innocuo di Gagliardini dai 20 metri durante il primo tempo. Il passo indietro è anche a livello individuale. Lo è per Lautaro, meno brillante anche lui e certamente poco aiutato di compagni. E in mezzo al campo – ecco l’altra indicazione che è giusto tirar fuori – sembra mancare qualcosa.

Molto più lucido Borja Valero di Gagliardini, almeno finché lo spagnolo è rimasto in cabina di regia (dopo l’uscita di Nainggolan, Borja è diventato trequartista, con Emmers più dietro). È ancora da cementare il feeling della coppia difensiva De Vrij–Skriniar, con quest’ultimo insolitamente impreciso. Non positivo, lo slovacco, neppure in occasione del raddoppio del Sion, a metà di un secondo tempo in cui l’ Inter non è riuscita a cambiare passo. E a nulla sono servite le sostituzioni di Spalletti, come neppure le buone prove di Asamoah e Karamoh. Icardi? In ovvio ritardo di condizione, la punizione in pieno recupero calciata alle stelle è il simbolo del cartello lavori in corso“.