L’Inter è al lavoro su Cerci, ma solo a determinate condizioni

‘Tutte le strade portano ad Alessio Cerci… ma solamente a certe condizioni’. Potrebbe essere riassunta in questo modo la situazione relativa al mercato dell’Inter, e in particolare al jolly offensivo dell’Atletico Madrid. Dopo una prima parte di stagione infelice al ‘Calderon’, il classe ’87 di Valmontone è uno dei giocatori seguiti dalla dirigenza nerazzurra per rinforzare il reparto d’attacco a disposizione di coach Roberto Mancini, e la strada sembra ora in discesa. Il diretto interessato vuole lasciare la Liga e accetterebbe di buon grado l’ipotesi interista, anche se il direttore sportivo Piero Ausilio, con la ‘regia’ del presidente Erick Thohir, ha le idee molto chiare circa le dinamiche con cui sviluppare la trattativa.

Secondo quanto constatato da FcInterNews, l’ex Fiorentina e Torino è un obiettivo concreto dell’Inter, ma l’intenzione è quella di strappare il sì dei Colchoneros solo a determinate condizioni. Si è parlato molto, nelle scorse settimane come nelle ultimissime ore, di un possibile approdo ad Appiano Gentile con una formula che prevederebbe un prestito con riscatto, ma tale scenario non è avallato dall’Inter. In particolare, il club di Corso Vittorio Emanuele non vuole essere vincolato da un riscatto che potrebbe essere anche obbligatorio, con l’inserimento della relativa opzione, e punterà ad assicurarsi le prestazioni del 22 biancorosso senza alcun esborso economico.

L’Inter vorrebbe trattare sulla base di un prestito ‘secco’ per un anno e mezzo (ma non si esclude l’ipotesi temporanea fino al termine della stagione), mentre l’Atletico Madrid non scarterebbe la soluzione di un prestito oneroso, purché ci sia la sicurezza di recuperare l’investimento effettuato in estate prelevandolo dal Torino quando gli spagnoli sborsarono circa 16 milioni di euro, più i relativi bonus, per il suo acquisto. Una sicurezza che da Corso Vittorio Emanuele non arriverà, almeno nelle intenzioni attuali. Situazione dunque in fase evolutiva. Il discorso è aperto, ma la trattativa su queste basi non è semplice. L’Inter sta giocando su questo tavolo a carte scoperte, e spera nella disponibilità dei vice campioni d’Europa per regalare al Mancio l’esterno di cui ha assoluto bisogno.

FONTEfcinternews.it