Inter da urlo, ma arriverà una punta?

Nel day-after della squillante vittoria di Pescara, l’Inter viaggia sulle ali dell’entusiasmo. All’orizzonte c’è il ritorno del playoff di Europa League con il Vaslui, poco più di una formalità alla luce del 2-0 rifilato ai rumeni sul loro campo. Tante le indicazioni positive per Andrea Stramaccioni, dopo questa prima giornata di campionato: l’inserimento dei nuovi giocatori, in primis. Gargano, Silvestre e Cassano – subito titolari – si sono resi protagonisti di prestazioni incoraggianti. Silvestre ha formato una coppia difensiva con Ranocchia solida e affidabile, El Mota Gargano si è confermato motorino di centrocampo, mentre Cassano si è preso la copertina con lo sfizioso assist offerto sul piatto d’argento a Diego Milito. Rodrigo Palacio, dal canto suo, aveva già dimostrato tutta la sua confidenza con il gol in Romania.

STRAMA ELOGIA LA DIFESA – Certo, di fronte non aveva una corazzata, ma il cantiere aperto degli Stroppa-boys. La vera prova del nove per testare le ambizioni dei nerazzurri con ogni probabilità sarà la sfida di San Siro contro la Roma di Zeman. In ogni caso l’Inter di Pescara ha stupito per qualità di gioco e automatismi offensivi già collaudati. Stramaccioni nelle dichiarazioni in zona mista ha elogiato anche il reparto difensivo per la padronanza con cui ha tenuto il campo.

MERCATO – Ma è completo lo scacchiere di Stamaccioni o necessita di puntelli? La risposta è arrivata dallo stesso allenatore romano davanti ai microfoni. Serve un vice-Milito. L’ultima suggestione è quella di un Alberto Gilardino a Genova offuscato da Ciro immobile. Ma il club non perde di vista Dimitar Berbatov e Marco Borriello. Insomma, l’identikit della prima punta cercata dall’Inter è chiaro. Tutto si deciderà in questi ultimi scampoli di calciomercato. Certamente ci saranno dei movimenti in uscita. Julio Cesar sta trattando con il QPR, ma l’accordo non è ancora stato raggiunto e l’ipotesi di un clamoroso scambio di mercato tra Inter e Roma Julio Cesar-Borriello aleggia tra gli addetti ai lavori. Per Maicon il mistero s’infittisce: City e Real Madrid sono in agguato, ma le richieste di Moratti sono ritenute dai due club eccessive. Paulinho (Corinthians) potrebbe arrivare a gennaio.

Fonte: Eurosport