Inter contingente straniero: Mancini vara l’11 senza italiani

Anche nell’Inter del triplete c’era un italiano protagonista, Marco Materazzi, mentre nella squadra che Mancini ha in mente per la prossima stagione non è prevista la rappresentanza tricolore.

Nella storia dell’Inter gli stranieri l’hanno fatta da padrona, quindi un undici senza italiani non sarebbe una grossa novità, ma rispetto al passato in questa stagione la politica straniera sembra addirittura esserci accentuata.

Sono arrivati infatti il brasiliano Miranda, il francese Kondogbia, il colombiano Murillo e presto arriveranno lo spagnolo Montoya, il bosniaco Zukanovic ed Imbula, connazionale di Kondogbia.

Inoltre tra gli obiettivi di mercato dell’Inter non figura nemmeno un nome italiano. Quelli che fanno realmente la differenza costano troppo e quindi è decisamente più economico fare la spesa all’estero.

Gli acquisti di Miranda e Zukanovic spingeranno in panchina capitan Ranocchia – fresco di rinnovo – e D’Ambrosio, gli italiani più utilizzati nella scorsa stagione da Mancini.

L’11 per la stagione 2015/16 si prospetta dunque sempre più Inter… nazionale. Nel 2014, l’Osservatorio del calcio ha stabilito che i nerazzurri sono la squadra più straniera d’Europa.

La percentuale di non italianità dell’Inter è pari all’88,9 %. Una percentuale che – stando alla campagna acquisti nerazzurra – pare proprio destinata a salire nel prossimo anno.

FONTEgoal.com