Inter-Conte, firma imminente: la possibile corte della Juventus non spaventa

La disfatta di Napoli preoccupa l’Inter in vista del futuro che adesso, senza una vittoria all’ultima giornata contro l’Empoli, rischia seriamente di vedere i nerazzurri fuori dalla prossima Champions League.

L’Inter 2019/20 però ripartirà almeno con una certezza: il nuovo allenatore sarà Antonio Conte. Secondo ‘La Gazzetta dello Sport’ infatti l’accordo tra l’ex Chelsea e Beppe Marotta sarebbe solidissimo e anche l’eventuale corteggiamento della Juventus non spaventa.

Anzi, nonostante nelle ultime ore qualche segnale dalla Torino bianconera sarebbe arrivato, Conte avrebbe confermato di voler mantenere l’impegno preso con Marotta e la firma sul contratto che lo legherà all’Inter pare imminente. Questione di giorni, forse di ore.

Antonio ConteAnche senza Champions insomma Conte siederà sulla panchina dell’Inter e starebbe già programmando il futuro nerazzurro insieme a Marotta con due obiettivi prioritari sul calciomercato: Lukaku e Dzeko.

Ovvio quindi che nel progetto Conte non rientri più Mauro Icardi che però, così come tanti altri suoi compagni, in questa stagione si è pesantemente svalutato passando dai 110 milioni di euro della clausola rescissoria a non più di 60-70 milioni.

Lo stesso discorso vale per Perisic, valutato fino alla scorsa estate circa 50 milioni di euro e che ora non ne vale più di trenta. Senza dimenticare Nainggolan, fiore all’occhiello della campagna acquisti della scorsa estate e per il quale era stato sacrificato Zaniolo.

Champions LeagueTra i compiti di Conte, Champions o non Champions, ci sarà quindi quello di rivitalizzare la rosa attuale ma senza la qualificazione alla massima competizione europea è chiaro che anche il lavoro di Marotta si complicherebbe parecchio.

Per l’ex dirigente della Juventus infatti a quel punto diventerebbe difficile convincere i top player a scegliere l’Inter. Ecco perchè, oggi come oggi, battere l’Empoli è davvero l’unica cosa che conta. In attesa della firma di Conte.