L’Inter comprerà in attacco: la priorità rimane…

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l’Inter, in questo mercato di gennaio, nonostante le parole di Mancini, farà un innesto nuovo nel reparto d’attacco. Serve un esterno e la rosa, ad oggi, sembra ristretta a due nomi: Eder o Lavezzi: l’argentino rimane la prima scelta, anche se, nelle ultime ore, il nazionale azzurro sta scalando le gerarchie e stasera sarà osservato durante il derby di Genova.

Anzi, dalla sua ha anche un paio di dettagli tutt’altro che trascurabili che lo potrebbero perfino far preferire: un anno in meno di età (29 appena compiuti contro 31 da compiere a maggio), ma soprattutto un ingaggio decisamente inferiore. Inoltre, dipendesse da Eder, sarebbe già un giocatore dell’Inter dalla fine dello scorso agosto. Lavezzi, invece, durante l’estate, con le sue pretese, è sempre rimasto lontano dalle proposte nerazzurre. E c’è il concreto rischio che la situazione non cambi nemmeno in questo mese di gennaio. E’ il principale nodo sciogliere nell’operazione, secondo corso Vittorio Emanuele, che attende segnali precisi dal giocatore: il desiderio di rimettersi in gioco alle dipendenze di Mancini e un ingaggio compatibile con i vincoli del Fair-Play Uefa. Senza adeguata disponibilità, l’Inter virerà con decisione su Eder, confidando nei buoni rapporti con la Sampdoria, che è già ad un passo da Dodò. Mentre l’innesto di Alvarez dovrebbe compensare l’eventuale vuoto lasciato dall’azzurro.