Inter-Cesena 1-1: i nerazzurri sfiorano la vittoria, ma si svegliano tardi.

È terminato 1-1, il match tra Inter e Cesena giocatosi al Meazza.
Questa partita era fondamentale per i nerazzurri, che dopo la recente sconfitta in Europa League, e le prestazioni altalenanti dell’ultimo periodo, avevano l’obbligo di tornare alla vittoria.

Handanovic, D’Ambrosio, Ranocchia, Andreolli, Dodò, Guarin, Medel,  Kuzmanovic, Shaqiri, Palacio, e Icardi, questa la formazione ufficiale schierata da mister Mancini contro il Cesana, composto invece da: Leali, Perico,  Capelli,  Krajnc, Magnusson, Giorgi,  Mudingayi,  De Feudis, Carbonero, Defrel e Djuric.

Il match inizia in maniera non entusiasmante per le due squadre, infatti per l’Inter la prima occasione arriva solo dopo 14′ di gioco, con una palla messa al centro da Guarin ed intercettata da Kuzmanovic, che entra in area e ci prova di testa, ma la palla finisce fuori.

Ci prova poi il Cesena otto minuti dopo, con un tiro di Defrel da fuori area, che viene fortunatamente respinto da Andrea Ranocchia.

Al minuto 23 avviene la prima sostituzione per l’Inter, esce dal campo Shaqiri, ed entra Mateo Kovacic.

Sei minuti dopo, il Cesena si porta in vantaggio con un gol di Defrel, pescato in profondità, sul quale Handanovic non può nulla.

Al 31′ l’Inter prova a reagire, con un traversone teso di Dodò che attraversa  l’area di rigore, ma la palla finisce sul fondo.

Termina così, dopo due minuti di recupero, il primo tempo.
I nerazzurri si recano negli spogliatoi, accompagnati dai fischi di S.Siro.

Il secondo tempo, inizia in maniera completamente differente rispetto al primo, l’Inter prova subito a cambiare il risultato, al 47′ Icardi segna un meraviglioso gol in rovesciata, ma viene annullato per fuorigioco.

I nerazzurri però non si demoralizzano, e la loro grinta e determinazione viene ripagata qualche minuto dopo.
Al 49′ infatti, grazie ad una splendida palla messa al centro da Icardi, Palacio riesce anticipando tutti, a metterla in rete, e la partita si riapre.

Bellissima poi la parata di Handanovic al 51′ su Defrel, che salva il risultato.
Al 54′ l’Inter sfiora il gol del 2-0 con Podolski, il quale effettua un tiro potentissimo da fuori area, ma la palla colpisce il palo.

Il Cesena però non molla, vuole la vittoria e non smette mai di provarci.
Al 70′ si rende pericoloso, con una palla al centro di Defrel per Djuric, che fortunatamente non arriva bene sul pallone.

Entrambe le squadre ci credono, e fanno di tutto per cercare di arrivare al gol del vantaggio.

Gol che non arriva per nessuna delle due, e dopo 3′ di recupero il match termina sull’1-1.

Un pareggio che non soddisfa, un pareggio che non basta ad accendere gli entusiasmi di una squadra che aveva bisogno più che mai di una vittoria, soprattutto per risollevare il morale in vista del match di giovedì sera.
Ma non c’è tempo per piangerci addosso, bisogna rialzar la testa subito e tornare a lavorare, perché contro il Wolfsburg, non sarà possibile sbagliare.