Inter-Cagliari 1-2: i nerazzurri si addormentano e Melchiorri ribalta il risultato

Dopo la sosta, l’Inter scende nuovamente in campo e lo fa in un modo del tutto inaspettato.

InterCagliari, che forse per le dinamiche in cui il match è cominciato, sembrava fosse più un Curva NordIcardi, si apre con una valanga di polemiche, inaugurate da un comunicato della Curva Nord rilasciato ieri.

Il comunicato in questione nasce in seguito alla lettura di alcune affermazioni riportate dal Capitano nel suo libro pubblicato in questi giorni, ma le polemiche relative alla vicenda, non si sono limitate al solo comunicato e sono state portate anche in campo, tramite due striscioni tutt’altro che pacifici, esposti proprio dalla curva.

Oltre agli striscioni indecorosi, ad aprire il match, hanno contribuito anche cori spiacevoli, sempre da parte della Curva al Capitano, cori ai quali però il resto dello stadio ha risposto con rumorosi fischi di dissenso.

Questo, il clima con cui la squadra in una partita così importante ai fini della classifica, ha fatto il proprio ingresso in campo.

Il primo tempo inizia con un’occasione per il Cagliari che al 4’ con Cippitelli, in seguito ad un calcio d’angolo, sfiora il gol.

Continua anche peggio, con un’occasione che potremmo considerare quasi un regalo da parte dell’arbitro, la quale purtroppo viene sprecata.

Al 24’ infatti viene assegnato un calcio di rigore per l’Inter, occasione con la quale si doveva  sbloccare la partita, sul dischetto ci va Icardi, ma purtroppo stavolta sbaglia e la palla termina fuori.

Senza ulteriori episodi degni di nota, termina il primo tempo e le squadre si recano negli spogliatoi sullo 0-0.

Il secondo tempo inizia meglio di come era cominciato il primo.

Dopo soli 10’ infatti l’Inter passa in vantaggio: traversone di Perisic che pesca in area Joao Mario, la palla viene prima ribattuta da Storari, poi messa in rete con rapidità da Joao il quale porta i nerazzurri in vantaggio.

Il momento positivo però dura poco e appena l’Inter inizia a divenire leziosa, il Cagliari ne approfitta e segna la rete del pareggio.

Il gol dell’1 a 1 arriva al 26’ del secondo tempo, a segnare è Melchiorri il quale batte Handanovic, approfittando di una deviazione di Murillo su cross di De Gennaro.

Dopo il primo gol l’Inter concede troppo al Cagliari e crea pochissimo.

All’ottantacinquesimo minuto, la situazione per i nerazzurri si complica definitivamente, il Cagliari infatti passa in vantaggio grazie ad un autogol di Handanovic: cross di Melchiorri deviato da Murillo e Samir che la butta dentro.

Termina così sull’1-2 il match.

Zero punti quelli portati a casa oggi, in una giornata difficile vista la tensione con la quale è cominciato il match.

Al di là del risultato, sfortunatamente non positivo, l’unica cosa che dovrebbe contare adesso  è il bene della squadra.

Tutte queste polemiche,  l’ostilità della curva e le parole di un Capitano che tornano su argomenti che hanno ferito parte delle tifoseria invece, non fanno che creare scompiglio, tensione e confusione in un momento in cui servirebbe solo la massima lucidità possibile.

Si spera dunque che questa partita serva da lezione a tutti, e che queste polemiche che c’entrano ben poco con il gioco, terminino al più presto, perché ora alla squadra serve continuità nei risultati, e la si potrà trovare solo con una squadra concentrata ed un Icardi al top che quando c’è da mettere la palla in rete lo fa con lucidità e senza alcuna difficoltà.