Inter a Berlusconi, l’avv. Dotti racconta: “Nel 1978 stava per acquistarla”

L’ex legale di Silvio Berlusconi racconta i contatti tra il Cavaliere e l’ex presidente dell’Inter, Fraizzoli: “Ci fu un incontro ma non se ne fece nulla per ragioni affettive”.

L’Inter a Silvio Berlusconi? Non una fantasia giornalistica ma una reale possibilità… nel 1978. A rivelarlo, in una lunga intervista concessa a ‘Radio 2’ è Vittorio Dotti, ex avvocato del Cavaliere, patron del Milan ma molto vicino a rivelare la maggioranza delle quote azionarie nerazzurre ben 35 anni fa.

Nel 1978 Berlusconi voleva comprare l’Inter. Partecipai ad una riunione con Fraizzoli, Rivera e Berlusconi. Ma Fraizzoli non gliel’ha voluta vendere, non per motivi economici ma per l’aspetto affettiv. Di cifre non si è mai parlato”, spiega Dotti.

Che poi conferma la fede bianconera dell’ammistratore delegato del Milan, Adriano Galliani: “Quando lo conoscevo io era tifoso della Juventus, da bravo brianzolo amava i colori bianconeri”. Poi, evidentemente, la conversione sulla strada di Arcore.

Che Berlusconi fosse stato molto vicino alla presidenza dell’Inter non è comunque una novità, in passatogià Sandro Mazzola, l’ex ds Beltrame e l’avvocato Prisco avevano parlato dell’interessamento del Cavaliere per le cose nerazzurre. Interesse manifestato anche ai tempi della presidenza Pellegrini, solo pochi anni prima di dirottare le proprie attenzioni sull’altra squadra di Milano.

Fonte: goal.com