Inter-Ayew, previsti incontri interlocutori. Lui è pronto…

Le manovre di mercato per l’Inter della prossima stagione sono cominciate da qualche settimana, grazie alla liquidità che Erick Thohir ha garantito in vista della stagione 2015/16: 60 milioni di euro. Gli obiettivi sono tanti e riguardano più ruoli: difesa, centrocampo e attacco, come è ovvio che sia. Ma molto dipenderà anche dalle eventuali cessioni che verranno fatte.

Un ruolo sul quale si interverrà e investirà di sicuro è quello di esterno d’attacco, dato che Mancini ha in mente di (ri)presentare l’Inter con il modulo 4-2-3-1: servono quindi ali capaci di puntare l’avversario, saltarlo e arrivare sul fondo e crossare per la punta centrale. Insomma, il lavoro che ha svolto Xherdan Shaqiri in questi mesi e quello che non ha garantito Lukas Podolski, che lascerà Milano a campionato finito.

Tra gli obiettivi, al momento, figurano Ezequiel Lavezzi del Paris Saint-Germain, ma molto dipenderà da quanto sarà disposto a tagliarsi l’ingaggio; poi c’è la new-entry Nabil Fekir del Lione; James Milner del Manchester City e André Ayew dell’Olympique Marsiglia.

Ed è proprio su quest’ultimo che, secondo quanto risulta a FcInterNews.it, l’Inter al momento sta maggiormente lavorando. Sono in programma, infatti, incontri con l’entourage del giocatore, rappresentato dal padre, da qui a un paio di settimane: l’obiettivo è conoscere le intenzioni del calciatore, capire quali sono le squadre che lo stanno monitorando e, quindi, avere in mente di che tipo di concorrenza si tratta.

Di certo c’è che Ayew si svincolerà a zero euro dai francesi il prossimo 30 giugno e che potrà, quindi, scegliere da solo la prossima destinazione. Accetterà di vestire la maglia dell’Inter, se i nerazzurri non giocheranno le coppe la prossima stagione? È questa, infatti, la domanda delle domande, dato per scontato che il ghanese si sente maturo per affrontare un’esperienza in Italia, a 26 anni e con quasi 300 partite disputate da professionista tra competizioni nei club e nella Nazionale.

Ayew potrebbe essere l’ala che Mancini cerca, e da questo punto di vista non è certo il nome nuovo, dato che il ghanese è stato cercato anche durante lo scorso mercato di gennaio, ma la società nerazzurra non era riuscita a prenderlo perché l’Olympique chiedeva un indennizzo per un giocatore a soli sei mesi di scadenza.

FONTEfcnternews.it